Depilazione definitiva: cosa c’è da sapere.

Bonjour Trattine! Oggi parleremo di depilazione definitiva, di tutto ciò che c’è da sapere in merito.

La depilazione definitiva, si sa, in linea teorica è una liberazione dalla schiavitù, a scadenza fissa, di eliminare i peli superflui. C’è chi lo fa una volta al mese, ma c’è pure chi in una settimana sembra uno scimmione scappato da uno zoo. Per quest’ultime, l’idea di radersi e/o fare cerette frequenti diventa un peso non indifferente, non solo in termini di costi di prodotti o di sedute nei centri estetici, quanto piuttosto in termini di tempo di ansia di essere sempre disordinate e pelose.

Pertanto la depilazione definitiva, per molte, si presenta come una buona soluzione per i loro problemi. Tuttavia, prima di sottoporsi ad un trattamento specifico di epilazione definitiva è d’obbligo informarsi e prendere tutte le precauzioni del caso.

Vediamo insieme allora, le informazioni più importanti da apprendere.

Innanzitutto, Il decreto del 12-5-2011 firmato dal ministro della Salute dott. F. Fazio stabilisce che il personale non medico impiegato nel settore estetico (estetista), non è autorizzato ad utilizzare dispositivi per depilazione ad impulsi luminosi (Luce Pulsata) qualora la potenza dei suddetti dispositivi risulti superiore a 26 joule/cm2 con sistema di raffreddamento cutaneo integrato o di 13 joule/cm2 se sprovvisto di raffreddamento.

Dal 2011 la legge stabilisce quindi che solo i Medici possano utilizzare dispositivi a Luce Pulsata ad elevata potenza e pertanto ad elevate prestazioni, per le procedure di depilazione definitiva.

Importante, poi, da sottolineare è che il concetto di “definitiva” depilazione è solo una trovata commerciale, perchè non è detto che sottoporsi al trattamento significa automaticamente che ogni pelo superfluo scomparirà per sempre. Ciò non dipende dal tipo di trattamento cui si è sottoposti ma dal ciclo pilifero di ognuna di noi, ed è inoltre condizionato dall’assunzione di determinati farmaci, dalla secrezione ormonale individuale e da certe patologie.

Da non confondere poi, il termine depilazione con epilazione.

La prima elimina il pelo dal fusto, ovvero solo la parte che fuoriesce dalla pelle (es: radersi con la lametta). La seconda, invece, lo strappa dal follicolo nel suo interno (es: ceretta).

Laser o Luce Pulsata? Anche se entrambi sono caratterizzati da due meccanismi fisici differenti ad emissione di impulsi di luci, non è possibile stabilire a priori quale sia la soluzione migliore, molto dipende dal fototipo della persona e dalla tipologia di pelo da trattare.

Le controindicazioni? Sono effetti collaterali momentanei in genere, e si tratta per di più di leggeri arrossamenti della pelle, grazie ormai alle tecniche avanzate che si trovano in giro. Tuttavia non agiscono su peli biondi, bianchi, o decolorati, ovvero su peli che non contengono melanina. Così come il trattamento non va applicato su pelli abbronzate, nere o meticce, a causa dei rischi di depigmentazione.

Il nostro consiglio è quello di fare una piccola prova su una piccola superficie di pelle, poco esposta, per appurare gli effetti sul vostro tipo di pelle.

xoxo Marylla

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *