Sole: cosa dobbiamo sapere.

Il sole, questa enorme palla infuocata è fonte di calore per gli umani, una ventata di buonumore, sinonimo di estate e vacanza. Il sole però è anche scottature ed insolazioni, di eritemi e macchie della pelle. E altro a ciò, siamo sicure di sapere proprio tutto su sole, abbronzatura e bruciature varie?

Ecco a voi una to do list per fare in modo che il sole sia sempre vostro amico.

Protezione solare. Bisogna applicarla almeno mezz’ora prima dell’esposizione al sole. Perché? Per consentire alla crema, al gel o al latte che spalmerete sulla vostra pelle di poter svolgere la sua funzione protettiva, appunto. Se siete ai tropici o in montagna ricordate di acquistare una crema solare di altissima protezione perché il sole in quei posti è più alto all’orizzonte e filtra maggiormente nell’aria.

Infine, ricordatevi di passarvi sul viso un cubetto di ghiaccio prima di esporvi al sole. Così facendo, prevenite irritazioni ma soprattutto tonificate i capillari. Massaggiate il cubetto su viso e collo fino a che il ghiaccio non si sia sciolto per intero. Poi, comunque, mettete la protezione sul viso, 30+ o 50+.

Cibo e Sole. Frutta e verdura bio proteggono meglio dai raggi UV perché contengono maggiori antiossidanti. Gli stessi antiossidanti, più sostanze antinfiammatorie, che contengono le foglie di lattuga per lenire gli eritemi. Mettetene alcune foglie sulla zona da trattare per 20 minuti e poi sciacquate solo con l’acqua.

Per lenire invece le scottature, usate invece il pane bagnato, mettetelo in un canovaccio e appoggiatelo sulla parte che vi interessa, possibilmente tutta la notte. L’azione lenitiva è svolta dall’amido. In alternativa, fate delle spugnature con l’amido di riso.

E ricordate di mangiare pomodori, carote ed avocado per la loro capacità di assorbire meglio di altri cibi la Vitamina A.

Attenzione alle insolazioni! I sintomi? Temperatura alta del corpo, mal di testa, vertigini, affaticamento e in casi più gravi anche convulsioni ed allucinazioni.

Esiste un vademecum per evitare le insolazioni e delle accortezza da utilizzare quando ormai il danno è fatto:

per evitare: bere molto, specialmente acqua e bibite rinfrescanti e non gassate; mettere cappello e occhiali da sole; non stare troppo tempo al sole, cercando di stare più tempo possibile sotto l’ombrellone e restare a casa in giornate troppo afose e umide.

per riparare il danno: mettersi subito al fresco con le gambe sollevate, applicare acqua fresca sulla pelle con delle spugnature e mettere il ghiaccio su inguine ed ascelle. E soprattutto riposo a letto fino a completa guarigione.

xoxo Marylla

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •