Recensione: Non Voglio innamorarmi di te, F. Andreozzi M. Cannella

Buondì trattine! Vi parlo di un romanzo che esce oggi 15 luglio 2017 sulle piattaformi digitali, “Non voglio innamorarmi di te” un carinissimo chick lit scritto a quattro mani da Fabiana Andreazzi e Marco Cannella. Lo trovate cartaceo e solo per oggi a 0,99 centesimi in digitale, poi a 2, 99.

SINOSSI

Flavia e Matteo sono uniti da una forte amicizia nonostante le differenze caratteriali e le scelte di vita.
Se Flavia è romantica e alla ricerca disperata del principe azzurro, Matteo è l’antitesi di tutti i suoi sogni e principi. Scapestrato e un terribile spaccacuori nasconde le debolezze e le insicurezze, figlie di un passato che lo ha scottato, dietro a un aspetto da macho e atteggiamenti strafottenti.
Ma se per un bicchiere di vino di troppo una serata si trasformasse, come per magia, in un incontro passionale e, contro ogni logica, dannatamente piacevole?
Amicizia e amore corrono lungo fili sottili ma, giunti al bivio, bisogna saper scegliere: se i due opposti non solo si attraessero ma si completassero?
A volte la paura di soffrire non basta a salvarci dall’amore, altre volte quello che crediamo un principe azzurro si rivela non essere poi così azzurro.
Non voglio innamorarmi di te è un romanzo che tratta, con toni a volte scanzonati e a volte intensi, i temi dell’amore e dell’amicizia; spesso basta poco per confondere i due sentimenti… bisogna solo sperare di accorgersene in tempo.

RECENSIONE

La regola dell’amico non sbaglia mai
se sei amico di una donna
non ci combinerai mai niente
mai “non vorrai
rovinare un così bel rapporto“. (Max Pezzali)

La storia di Flavia e Matteo è molto semplice: gira intorno, come in loop, al famoso ritornello de “La regola dell’amico” di Max Pezzali.  E’ tutto un assecondare questo dettame, con la convinzione che non solo non possono rovinare una relazione così importante, ma soprattutto non credono proprio che tra di loro l’amore possa funzionare. Sono troppo diversi, vogliono cose diverse, amano realtà oggettive differenti.

Flavia è concentrata sull’inseguimento del principe azzurro, Matteo è preso da rocambolesche imprese ginniche orizzontali. Flavia però riesce a collezionare solo futuri ex, furbi e fallimentari; Matteo squallide compagnie da camera da letto. Entrambi si ritrovano sul divano a casa di Flavia a raccontare di queste insulse storie, a confidarsi, a consolarsi.

Matteo è per Flavia la spalla su cui piangere, l’abbraccio di conforto e il sostegno morale da portare a pranzo dai suoi. Flavia è per Matteo, la logorroica amica dispensa consigli, lo scricciolo da proteggere, l’unica vera famiglia di sempre.

Nessuno dei due immagina, però, che un giorno, il loro equilibrio amicale si potrebbe incrinare in vista di un rapporto d’amore che sarebbe molto più completo, rassicurante e giusto. Neanche per l’anticamera del cervello si rappresentano mentalmente un immagine del genere, nemmeno nelle fantasie più assurde e lontane. Eppure…

…Accade. Succede l’imponderabile, un attrazione viscerale ed irrinunciabile, un sentimento sbocciato dal nulla che invece nasconde radici profondi e basi solide. Capita che gli equivoci, i dubbi e le paure complicano il progressivo e naturale svolgersi degli eventi.

Scritto a pov alternati, “Non voglio innamorarmi di te” è un romanzo dalla tempra fresca e spassosa, dalla trama leggera e allo stesso tempo matura e riflessiva, dallo stile narrativo lineare e frizzante. Una lettura piacevole che, o sotto l’ombrellone o al fresco di una veranda o sull’amaca sotto le luci delle stelle, non può mancare nella vostra tabella di reading estivo.

First of all perché è una di quelle storie che fanno bene al cuore, lo fanno scalpitare al ritmo adeguato dei sentimenti. Secondo perché la scrittura di Fabiana Andreozzi intrecciata a quella di Marco Canella rappresentano quell’equilibrato e stuzzicante mix che fa il successo di un romanzo a quattro mani. Terzo, Flavia è il prototipo divertente e chiacchierone della “sfigaggine” delle donne che hanno sul loro diario una lunga lista di uomini sbagliati da depennare. Quarto ma non ultimo, Matteo è un figo che dietro di se lascia una scia di attrazione che ti impiglia.

Leggetelo, leggetelo, leggetelo e ricordate che vale sempre la pena rischiare per un grande amore!

xoxo Marylla

  • author's avatar

    By: Il Mondo di Marylla

    Sono altissima, purissima, levissima…ahahahah…scusate non ho resistito! Torno seria. Mi sono laureata in giurisprudenza perché volevo essere stravagante come Ally Mc Beal e invincibile come Parry Mason. Ma si sa, la realtà supera di gran lunga la fantasia, e mi sono trovata a fare l’avvocato in Italia, dibattendo in delle aule di giustizia dove di giustizia ne è rimasta solo il suo fantasma! Per questo mi sono messa a fare la speaker in una web radio, Civico 93, perché è divertente, emozionante e regala molte più soddisfazioni. La mia grande passione sono i romanzi, per questo ho creato il mio primo blog su Libreriamo, per recensirli e intervistare autori, cosa che faccio anche in radio. E ora eccomi qui a Tratto Rosa per condividere con voi questa mia passione. Amo il mare, il mio Gargano e la vita all’aria aperta. Non posso vivere senza musica, e mi rilassa cucinare. Il mio piccolo grande amore?!? Mio nipote Francesco. Ah, sono spiritosa, ma questo l’avevate già capito!

  • author's avatar

  • author's avatar

    Sole: cosa dobbiamo sapere.
    Recensione: Ti va di ballare? – Mondadori
    Queensland: dalla parte opposta dell’italia.
    Recensione: Estate a Oyster Bay, Jenny Hale.
    Sere d’estate: come truccarsi.

    See all this author’s posts

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *