Recensione: Un’estate per sempre, Alice Adams.

Trattine, oggi vi parlo di “Un’estate per sempre” di Alice Adams, edito in Italia dalla Mondadori. Un romanzo sul prezioso faro dell’amicizia.

SINOSSI

Amici inseparabili durante tutti gli anni dell’università, Eva, Benedict, Sylvie e Lucien si laureano a Bristol nel 1997, in un mondo carico di promesse che si affaccia sul nuovo Millennio. Innamorata dell’inafferrabile playboy Lucien e desiderosa di lasciarsi alle spalle un’educazione austera e opprimente, Eva si trasferisce a Londra per lavorare in un’importante banca. Benedict invece rimane all’università per finire il dottorato in fisica, struggendosi segretamente d’amore per lei, mentre i fratelli Sylvie e Lucien adottano uno stile di vita più bohémien dedicandosi all’arte, ai viaggi e alle avventure.

Gli anni passano e i quattro amici si accorgono che le loro strade sono sempre più distanti e che per ognuno di loro non è facile continuare a inseguire i sogni di un tempo. Convinti di non riuscire più a essere artefici dei loro destini, sentono di avere ancora bisogno l’uno dell’altro. Amori infranti e carriere finite in maniera disastrosa li riavvicineranno, ma in modi che non avrebbero mai potuto immaginare…

Un’estate per sempre è la storia di quello che succede quando tra i sogni della giovinezza irrompe la vita vera, un’illuminante rappresentazione degli alti e bassi che tutti noi ci troviamo ad affrontare quando entriamo nell’età adulta. Ma è soprattutto una celebrazione dell’amicizia come valore cardine su cui fondare le nostre vite: un rifugio sicuro che è anche un motore propulsivo, un centro di gravità permanente in un mondo in perenne mutamento.

RECENSIONE

Avete presente quando leggete un romanzo pensando alla leggerezza che troverete fra le sue pagine, agli argomenti scontati e al solito tritacarne di sentimenti? Ebbene “Un’estate per sempre” è tutt’altra cosa, più precisamente il romanzo che non ti aspetti sicuramente leggendo la sinossi e osservando la sua cover. Quando si dice: mai giudicare un libro dalla sua copertina, tenete bene a mente questo libro e la sua straordinaria autrice Alice Adams.

L’amicizia di quattro ragazzi speranzosi, che si ritrovano risucchiati dalle proprie e singole vite, e che si ritrovano a vivere, non senza sorprese, delle vite che non si erano immaginate. Vedono, dunque, nel corso degli anni, i loro sogni svanire, affrontano matrimoni, speranze e fallimenti, convivono con i rimpianti e coi rimorsi, e soprattutto capiscono che basta un attimo o una mossa sbagliata, per ritrovarsi sotto scacco.

La loro amicizia è fortemente provata dagli eventi della vita, da un bacio sbagliato, dalle conseguenze di un bicchiere di troppo, da una mail mai inviata; insomma, attimi in cui tutto può cambiare e tutto può trascinare dietro di sè.

Non ti fa andare fuori di testa l’idea di non sapere che ne sarà di noi? In fondo, potrebbe letteralmente succedere qualsiasi cosa

Anno dopo anno, estate dopo estate, seguiremo i 4 protagonisti nella loro quotidianità e nel peso delle loro scelte e fatalità, fino a quando si ritroveranno, finalmente, la dove dovrebbero stare: insieme. Perchè, si possiamo seguire un percorso di vita piuttosto che un altro, a seconda delle scelte che compiamo; possiamo fare una stra più lunga o più breve, più lineare o tortuosa, il punto è che alla fine ci ritroveremo esattamente al punto dove fatalmente dovremmo essere. Come dice la stessa Alice Adams, attraverso il personaggio di Benedict,

Magari non abbiamo affatto perso il nostro momento. Magari è questo, è questo l’unico momento che avremmo mai potuto avere

Magari, la loro amicizia, seppur ha abbassato la luminosità dei riflettori per alcuni anni sul valore sacro del loro rapporto, ha rappresenta nel corso degli anni, e nonostante tutti gli eventi e le incomprensioni, un faro nelle tempeste personali di questi quattro amici. E all’improvviso, irradiata da i loro cuori pulsanti, la loro amicizia è tornata a risplendere più di prima.

Un romanzo di narrativa, unico, davvero molto molto bello, intriso di contenuti e di emozioni, intrecciato come una matassa lanosa che si districherà su uno dei finali più belli di sempre.

Un monito: leggetelo quest’estate non potete assolutamente perdervelo.

xoxo Marylla

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *