Vacanza con il cane: cosa mettere in borsa!

Di partire con i nostri cari ce lo auguriamo sempre e quando è pure una cosa fattibile possiamo passare una vacanza assolutamente in serenità, senza pensieri a terzi che badano a figli, cani e nonni.

Questo, signore e signori, è il caso dei cani, che spesso sono “costretti” ad aspettarci a casa mentre noi siamo in viaggio. Uso le virgolette perché quando la scelta è ben ponderata e il cane è comunque con delle persone vicine alla famiglia ecc, non se la passa per niente male! Ma quando parte dobbiamo pensare anche a lui, ovviamente.

Allora l’ansia del “cosa mi porto” è amplificata dal “cosa serve al mio cane?!”. In realtà è un dubbio facilmente chiaribile. I cani non hanno bisogno di tantissime cose! E sono tutte cose che ci porteremmo anche durante una passeggiata.

  • Prima di ogni altra cosa, fondamentale, i documenti! Certamente. I documenti sono necessari se andiamo all’estero, quindi munitevi di passaporto del cane qualche giorno prima. Altro documento importante, molto più del passaporto, è il libretto veterinario! Perché, non capita, ma se capita che il cane sta male, deve avere con sé il libretto.
  • Il cane deve bere! Sì. Sembra una cosa scontata ma non lo è affatto. Se dobbiamo stare fuori dall’albergo o dal villaggio o dalla nostra temporanea residenza estiva per tanto tempo, in giro per città ecc, non basta portarsi l’acqua per tutti, una bottiglia e via. Sarebbe meglio acquistare delle bottigliette adatte ai cani, con beccucci progettati per diventare delle piccole ciotole. Beve comodo lui e viaggiamo comodi noi!
  • I sacchettini… i sacchettini signori! Perché il cane non può andare in bagno a fare i suoi bisognini e noi non possiamo lasciarli lì, in mezzo al marciapiede.
  • Medicinali! Soprattutto quelli per le emergenze. Quindi non solo quelli che a lui servono necessariamente per terapie che sta seguendo. Se stiamo andando in un posto un attimo isolato, tipo un cucuzzolo di montagna, allora chiediamo al veterinario quale farmaco può essere utile mettere in borsa! Per le escursioni, alcuni portano persino antidoti per il veleno di qualche particolare animale che gira per quelle zone! Quindi la risposta è “veterinario”, sempre e comunque.
  • Spazzola o pettine! Può servire, per togliere qualcosa attaccata al pelo o anche semplicemente per evitare di riempire di peli ogni sera il luogo in cui alloggiate.
  • Snack! Può servirci in situazioni in cui è necessario attirare l’attenzione del nostro amico in maniera tempestiva e assoluta, o per riprendersi dopo una giornata di cammino!
  • Copertina. Soprattutto se inverno, una copertina con l’odore di casa, portatela!
  • Nota dolente… museruola! Partiamo con il presupposto che non gliela metteremo mai, però mettiamola in borsa, per ogni evenienza, anche solo per far vedere all’eventuale carabiniere che ce l’abbiamo, perché la legge lo prevede, ahinoi.
  • Per i più audaci, dentifricio e spazzolino! Per i meno audaci il dentastix. Per chi ama il loro alito mortale, nulla.
  • Salviettine umide o un detergente a secco, per ogni evenienza.
  • Guinzaglio! Sembra una cosa scontata, ma a quanti di voi è capitato di mettere il cane in macchina e poi dimenticarsi il guinzaglio? A me no… no… mai…
  • C’è chi consiglia anche un giubbotto di salvataggio su misura per lui se la nostra meta è sul mare. Navi, escursioni in barca ecc.
  • Ciotole e cibo! Anche questo sembra scontato ma non lo è affatto. Pesate i croccantini per ogni pasto che deve fare e metteteli nei sacchettini per alimenti.
  • Io consiglierei un’ultima cosa. Anche se non siete abituati neppure a tenergli un collare, se partite, metteteglielo. Con una bella targhetta con scritto il vostro numero di telefono. Lontani da casa può succedere qualunque cosa. Non succede, ma se succede…

Allora buon viaggio! Una volta riempita la valigia, togliete un po’ d’ansia che partite più leggeri!

Alessia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *