Oggi vi propongo uno dei miei dolci preferiti:

la Bavarese… ai frutti di bosco.

bavarese frutti bosco slide

 

La propongo monoporzione direttamente in coppa, perchè per delle cene importanti mi è capitato di presentarla così;  mi sembra più elegante, anche se richiede molto più spazio in frigo.
Diversamente potete proporla nella classica versione a tronchetto oppure nello stampo circolare a stella o meglio ancora in quello a ciambella riempiendo il foro centrale con la decorazione di frutta.

Le festività si stanno avvicinando e questo dolce mi sembra perfetto per chiudere con gusto, sapore e un tocco di colore i vostri pasti.
Provatela, non ve ne pentirete!!!

Di seguito la ricetta…

Ingredienti:

500 gr. di frutti di bosco (anche congelati vanno bene);
250 ml di panna liquida;
120 gr. di zucchero a velo;
8 gr. di gelatina in fogli;
1/2 bicchiere di acqua
2 cucchiai di limoncello (o altro liquore a vostra scelta).

Procedimento:

Mettete la gelatina in acqua fredda, nel frattempo saltate in padella 450 gr. di frutta con 100 gr. di zucchero e l’acqua fino a quando lo zucchero non sarà stato assorbito.

Frullate nel mixer e poi, se volete una texture più liscia, setacciate con un colino per eliminare i semini.

Prelevate una tazzina di panna e portatela a bollore facendoci sciogliere la gelatina strizzata, poi mescolate alla crema di frutta.

La rimanente panna montatela a neve e mescolatela con la crema di frutta, sempre dal basso verso l’alto, mi raccomando per evitare di smontare il tutto!!!

A questo punto mettete in frigorifero per almeno 3 ore (le monoporzioni).

Al momento di servire, utilizzate la  rimanente frutta e lo zucchero e fate caramellare in una padella con del liquore (potete anche flambare , io lo faccio sempre ed ogni volta metto a rischio la cappa della mia cucina!!!).

Decorate la vostra Bavarese con i frutti di bosco e una spolverata di zucchero a velo, poi portate in tavola… i vostri amici si leccheranno i “baffi”!!!

Alla prossima,

Valentina Pacini

bavarese frutti bosco

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *