Il pollo arrosto è uno dei piatti preferiti da grandi e piccini. Tutti, almeno una volta, abbiamo provato a cucinare in casa un pollo arrosto dalla pelle croccante come quello delle rosticcerie, ma spesso il risultato ottenuto non era quello sperato.
Io stessa ho provato e riprovato mille volte, fino ad arrivare al risultato che mi ero prefissata: un pollo arrosto fatto in casa come quello della rosticceria!

11215172_10204038516676999_968031101991152039_n - Copia

Adesso posso rivelarvi la ricetta: 

Arrostire un pollo richiede un maggiore tempo di cottura rispetto ad altri metodi.

Vediamo come si fa: 
Iniziamo con il dire che la pelle, per molti, è la parte più gustosa, ma ricordate che è anche la più grassa. In ogni caso lasciatela sul pollo durante la cottura, una pelle croccante è quello che più attrae del pollo arrosto e poi, mantiene il pollo più morbido.

  • Ingredienti:
  • 1 pollo intero (eviscerato)
  • 8 cucchiai di sale grosso
  • 2 litri d’acqua
  • Salvia q.b.
  • Rosmarino q.b.
  • Mix di erbe secche e spezie q.b.
  • Vino bianco
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d’aglio
  • Burro q.b.

Preparazione: 

Iniziamo dalla salamoia: sciogliete 8 cucchiai di sale in una ciotola con 2 litri d’acqua e immergetevi il pollo, quindi disponetelo in frigorifero e lasciatelo in salamoia per circa 2 ore. Trascorse le due ore, estraete il pollo dal frigorifero, gettate via la salamoia e sciacquatelo sotto acqua corrente. Per ottenere una pelle croccante dovrete riporre il pollo in frigo per almeno 1 ora, lasciandolo asciugare.
Nel frattempo sminuzzate la salvia e il rosmarino tritandoli finemente (se volete potete aggiungere anche la maggiorana e il timo). Adesso che il pollo è asciutto potete infilare sottopelle le erbe sminuzzate insieme a qualche ciuffo di burro. Procuratevi un rametto di rosmarino e posizionatelo all’interno del pollo insieme allo scalogno affettato o a tocchetti e uno spicchio d’aglio (infilzateli con degli stuzzicadenti per riuscire a recuperarli più facilmente dopo la cottura). Adesso, versate un po’ di erbe secche e spezie (potete usare i mix che vendono al supermercato per pollo arrosto) e sfregateli sotto pelle e all’interno del pollo. Non sfregatele all’esterno, altrimenti si bruceranno.
Preriscaldate il forno a 230 gradi. Disponete il pollo in una teglia oliata  con il petto rivolto verso il basso. Infornate e lasciate cuocere per 30 minuti. Trascorsa la prima mezz’ora girate il pollo (aggiungete le patate se le desiderate) e abbassate la temperatura a 200°, quindi cuocete per altri 30 minuti circa. Ricordatevi che di tanto in tanto dovrete inumidire il pollo con un mix di vino e burro fuso, e con i succhi di cottura, altrimenti il pollo si seccherà troppo.
Ricordatevi che i tempi di cottura variano a seconda del peso del pollo, per assicurarvi che sia cotto provate a muovere la coscia avanti e indietro, se rischia di staccarsi facilmente vuol dire che il pollo arrosto è pronto!

Buon appetito! 

Cinzia

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *