Oggi è Matedì Grasso, e non potevamo non consigliarvi una delle mie ricette. Oggi vi presento una ricetta della tradizione dolciaria romagnola, sto parlando delle castagnole!

Eccovi le mie, in foto.

10959774_10202649004820071_263789422024351170_n

 

Passiamo alla ricetta…

Ingredienti: 

  • 200 g di farina 00
  • 40 g di burro morbido
  • 2 uova
  • 40 g di zucchero semolato
  • 8 g di lievito per dolci
  • Scorza grattugiata di mezzo limone
  • Olio di semi di girasole per friggere
  • Zucchero semolato o a velo per decorare

Preparazione:

Iniziate disponendo in una terrina la farina setacciata unita al lievito, aggiungete dopo le uova, al centro della fontana. A questo punto tagliate a cubetti il burro morbido e unitelo alla farina, quindi aggiungete lo zucchero semolato. Iniziate ad impastare e continuate fino ad ottenere un panetto omogeneo, morbido ma non appiccicoso. Fate riposare il panetto in frigo per almeno trenta minuti avvolto da pellicola.

Trascorsa la mezzora, prendete il panetto e poggiatelo su un piano in legno: fate dei cordoni con l’impasto e dopo tagliateli a pezzettini piccoli (tenete conto che quando li andrete a friggere aumenteranno di volume), formate delle palline.

Friggete le castagnole in abbondante olio di semi ben caldo, ma tenetelo a fiamma medio-bassa altrimenti si creerà troppa schiuma. Quando le vostre castagnole avranno assunto un colorito ben dorato e saranno salite a galla, munite di un mestolo forato, scolatele e adagiatele su un piatto foderato da carta da cucina.

Lasciate raffreddare le castagnole prima di mangiarle. Servitele spolverizzate con un po’ di zucchero a velo, oppure potete immergerle nello zucchero semolato se lo preferite.

Ricordatevi che durante la cottura l’olio non deve essere troppo caldo, altrimenti si coloreranno all’esterno e rimarranno crude all’interno.

Curiosità: esistono anche le castagnole all’alchermes, o quelle ripiene. Davvero per tutti i gusti!

Non mi resta che augurarvi ancora buon Martedì Grasso e buon appetito con le castagnole romagnole di Carnevale.

Cinzia La Commare – In Cucina Con Cinzia

  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share
  • 1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *