I semi di lino vantano una serie di proprietà benefiche e sono molto utili anche in cucina: sono adoperati per la preparazione di ottime tisane lassative, alleate della salute dell’intestino, così come vengono utilizzati per la realizzazione di una particolare farina dalla quale si ottengono pasta, pane e deliziose focacce.

Non solo: i semi della pianta del lino, che si inserisce nella famiglia delle Linaceae, sono eccellenti per valorizzare le insalate, le zuppe e persino il latte che sorseggiamo al mattino: puoi utilizzarli infatti in sostituzione ai classici cereali di frumento o di riso, per godere appieno della loro azione positiva.

Semi di lino in cucina

Di certo avrai sentito parlare anche dell’olio di semi di lino, da usare a crudo in alternativa al più classico olio extravergine di oliva per arricchire il sapore dei piatti. I semi veri e propri, invece, possono essere consumati sia crudi che cotti; c’è persino chi li vede come un’autentica alternativa vegana alle uova negli impasti, dato che a contatto con sostanze liquide secernono una sorta di sostanza collosa che funge da addensante.

Come avrai notato già da questa introduzione, integrare i semi di lino nella dieta è consigliabile ed è anche facile per la loro versatilità. Il loro gusto ricorda un po’ quello delle nocciole ma è più delicato, risultando senza dubbio gradevole!

I semi di lino per le tisane lassative

Lo abbiamo specificato fin dall’inizio: i semi di lino sono ideali per le tisane lassative. Possiedono infatti una spiccata capacità di regolarizzare le normali funzioni intestinali e combattono problematiche come il gonfiore addominale e il mal di pancia, aiutano l’organismo a eliminare le scorie e sono, quindi, caratterizzati da un potere detossinante molto marcato.

Insalate con semi di lino

Tornando all’utilizzo dei semi di lino in cucina, essi possono essere impiegati nella preparazione di qualsiasi tipo di insalata. Ne derivano pietanze fresche, nutrienti e stuzzicanti, perfette per pasti veloci dato che si preparano in pochi minuti.

I semi di lino si abbinano benissimo ai finocchi, alla rucola, alla lattuga, al sedano, ai cetrioli, alla scarola e alle carote, senza dimenticare l’insalata di patate, un must per gli appassionati della buona tavola!

Dalle zuppe ai minestroni di verdure

Anche in questo ambito i semi di lino risultano ideali, pensiamo infatti alle zuppe di legumi: il sapore dei semi di lino si sposa del tutto con quello dei ceci, dei fagioli e dei piselli, ancora meglio se vi si mescola una manciata di farro oppure di orzo.

Anche i minestroni possono essere arricchiti con i semi della pianta del lino, così come molto popolari sono le vellutate con il complemento dei suddetti semi:  al di là della ricetta di partenza, puoi aggiungerli a fine cottura se preferisci l’effetto croccante al palato oppure durante la cottura per l’effetto addensante.

Pasta e pane ai semi di lino

Abbiamo già accennato al fatto che con i semi di lino si realizza una farina, la quale a sua volta è impiegata per la produzione di pasta in diversi formati, pane, rustici, focacce salate ecc.

Non è difficile dare origine a uno squisito pane ai semi di lino fatto in casa. Questo avrà un gusto simile a quello delle nocciole tostate ed è ottimo da mangiare da solo o con un velo di marmellata. E che dire della pizza ai semi di lino? Puoi condirla con tutte le aggiunte che desideri proprio come faresti con la classica pizza, dal sugo di pomodoro alla mozzarella, dalle verdure ai salumi.

Dolci con semi di lino

Anche la pasticceria beneficia dell’impiego dei semi di lino, ci si può servire infatti della farina ricavata da questi semi per preparare torte, crostate, muffin, brownie, biscotti e così via.

Come evidenziato in precedenza  i semi di lino sono addensanti e possono sostituire le uova nei dessert vegani: rilasciano infatti una specie di gelatina collosa, ideale anche per le barrette come snack e per la cioccolata calda. Anche da ciò si evince in modo chiaro la versatilità di questo ingrediente.

Perché i semi di lino fanno bene?

In cosa consistono i benefici dei semi di lino? Ribadiamo che essi hanno proprietà lassative, sono raccomandati contro la stitichezza e contribuiscono alla depurazione dell’organismo; la regolarità intestinale ne trarrà un enorme vantaggio!

I semi in questione inoltre sono in grado di stimolare il metabolismo e di attenuare infiammazioni come la cistite, sono ricchi di fibre e ci aiutano a sentirci più sazi tra un pasto e l’altro. Sono anche amici anche del cuore, del cervello e del sistema circolatorio in quanto ricchi di Omega-3 e Omega-6. Sono indicati infine per prevenire disturbi al plesso emorroidario.

I semi di lino e la farina che se ne ricava sono pieni di vitamine e sali minerali come il ferro, il calcio, il fosforo e il magnesio, nonché di grassi mono- e polinsaturi (i cosiddetti “grassi buoni”). 100 grammi di semi di lino apportano circa 530 kcal.

I semi di lino possono accompagnarti facilmente nelle pietanze in ogni momento della tua giornata, puoi aggiungerli ai cereali per colazione o nelle macedonie, nelle zuppe, nei minestroni, così come nelle insalate di ogni tipo o su qualsiasi cibo dalla consistenza morbida per donargli l’effetto “croccantezza”.

Ricorda infine che sono ottimi anche come “spezza-fame”: puoi mangiarne un cucchiaio a metà mattina o a metà pomeriggio anche da soli, masticandoli bene e accompagnandoli al tuo tè o alla tua tisana preferita, oppure aggiungendoli allo yogurt.

Qualche curiosità sui semi di lino

Dopo aver parlato dei semi di lino in cucina e dei loro effetti positivi, concludiamo con qualche curiosità di carattere storico.

Tali semi sono conosciuti sin dall’antichità: i Greci e i Romani li consumavano come cibo apprezzandone sia il gusto che l’azione benefica – la pianta è arrivata in Europa dal Medio Oriente grazie ai commerci dei Fenici.

Il loro utilizzo era quindi diffuso già in epoche remote: prova a prendere anche tu in considerazione i semi di lino per il tuo regime alimentare!

Dove si acquistano i semi di lino di elevata qualità da utilizzare per le tue tisane e ricette? Un esempio può essere lo shop online My Nature Cup, che fornisce un’ampia scelta di erbe sfuse per la preparazione di tisane ma anche una vasta gamma di tè e infusi di frutta. Riceverai i tuoi prodotti direttamente a casa in tempi rapidi e in sacchetti sottovuoto, a garanzia della massima freschezza del prodotto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *