Oggi non vi parlerò di matrimonio, dei preparativi e delle mille cose che ci sono da fare per giungere a quel giorno. Non voglio darvi un consiglio sugli addobbi o quant’altro, torneremo a quei discorsi pieni di romanticismo ed emozione, ma non oggi. Oggi è il 19 marzo si festeggia la festa del papà. È stata scelta questa data perché viene sopratutto festeggiato San Giuseppe, il papà per eccellenza. E io, voglio dedicare a tutti i papà questo articolo.

In particolar modo dedico questo articolo a mio marito Gian Franco, papà speciale per il mio piccolo Emanuele.

“Il papà non è solo l’amico della capriole sul letto grande

Non è solamente l’albero al quale mi arrampico come un piccolo orso

Non è soltanto chi tende con me l’aquilone nel cielo.

Il papà è un sorriso discreto che fa finta di niente

E’ l’ombra buona della grande quercia

E’ la mano sicura che mi conduce nel prato e oltre la siepe”.

Musacchio

 

Bride and Father
Bride and Father

Il papà non sempre ha il tuo stesso DNA, il papà non sempre ti vede appena nato, perché magari ti ha salvato la vita quando tu eri già grande. Un papà è chi ti cresce, è chi ti ama senza misura, è chi ti scegli per la vita. Un papà può essere chiamato nonno, zio o fratello.

 

Care mie spose, chi vi accompagna all’altare non sempre è l’uomo che ha fatto sì che veniste al mondo, ma è vostro Padre a prescindere dal legame di sangue, è colui che vi stringe forte la mano e vi accompagna dall’uomo che vi ama e che sicuramente vorreste diventasse proprio come quell’uomo che ora vi sta lasciando la mano, ma che ci sarà per tutta la vita.

 

Grazie a tutti i “Papà” del mondo, anche a quelli che non lo sono ma che sarebbero dei grandi genitori!

 

Valentina Caddeo.

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *