Ci siamo! Anello al dito, adrenalina al massimo, data fissata, chiesa e location bloccate. E ora? Ora non ci rimane che scegliere il menù. La location solitamente mette a disposizione delle bozze di menù da proporre agli sposi da comporre. Possono essere solo di carne, solo di pesce o con entrambi.

Il mio consiglio è di offrire agli invitati un menù vario, in modo da accontentare tutti. Ricordate di avvisare lo chef se tra i vostri invitati c’è qualche ospite che segue una dieta vegetariana, vegana o che ha qualche intolleranza. Per i bambini (dai 4 anni ai 10 circa) potete creare un menù appositamente per loro, non sempre i bambini di quell’età gradiscono cibi sofisticati o finger food. Meglio una bella cotoletta con patatine fritte 😉
Se scegliete una data estiva e la location lo permette, vi consiglio di scegliere il servizio all’aperto per gli antipasti. Delle mini porzioni da assaporare in giardino renderanno l’attesa del pranzo più leggera, sopratutto se accompagnati da un intrattenimento musicale.

Ecco a voi un’esempio di menù:

-Aperitivo analcolico e alcolico con qualche stuzzichino;

-Antipasti terra e mare serviti all’aperto (finger food) o seduti a tavola ( almeno 6 antipasti, tre per tipo);

– Primi: uno di terra e uno di mare;

– Secondi: regola vuole che in un menù misto si debba servire un antipasto di terra e uno di mare, ma nessuno vi vieta (per non esagerare) di scegliere solo un secondo accompagnato da un buon contorno;

– Torta nuziale o dolce servito a tavola. Ora che va di moda lo “sweet table” consiglio la scelta di una particolare wedding cake, magari con una farcitura invitante, come mousse di fragole o ganache di pistacchio, a seguire un buffet di dolci vario e goloso!

– caffè, bibite, liquori. Spumante per accompagnare la torta!

Ricordate che potete chiedere al proprietario della location un incontro con lo chef. Saprà consigliarvi e creare un menù su misura per voi, per le vostre esigenze e per rendere il vostro giorno ancora più perfetto di quello che avevate sognato!

Valentina

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *