Vale, ci sposiamo a Natale, ma io voglio tutto rosa!” Mi piacciono le sfide, se penso al Natale tutto mi viene in mente tranne che un allestimento rosa. Ma se a quel bel colore affianchiamo l’argento e un avorio perlato, tutto cambia.

www.pourfemme.it

Si sa, non si può organizzare un matrimonio natalizio senza albero. Per mia gran fortuna in commercio si trovano alberi di ogni materiale e colore. L’albero sarà rigorosamente bianco, e visto che saremo a cena, circondato da mille mini luci. Le palline decorative saranno i segna posto. Ogni pallina avrà il nome dell’invitato con il numero del tavolo in cui si dovrà accomodare.
Consiglio: un tableau di questo genere si può creare solo se si hanno massimo 100/120 invitati, diversamentre andremo a creare una situazione un po’ scomoda e una lunga fila.
Il tovagliato damascato, rigorosamente bianco, e il coprisedia in tinta. Come base dei centrotavola uno specchio tondo e tantissimi cristallini e una mini candelina rosa antico. Come fiore abbiamo scelto i mini garofani cinesi e delle grandi rose rosa chiarissimo. Andiamo a creare un bel bouquet profumato su vaso argento quadrato per creare contrasto con lo specchio. Pur avendo già la palla col proprio nome (presa dall’albero) possiamo decidere di chiudere il tovagliolo con il raso rosa un nodino e un bel fiocco di neve argento come cadeau.
Lo Sweet table sarà un mix di dolci alla cannella, carammelle e un grande cesto con frutta secca. Le bomboniere saranno solidali. Dei semplici sacchettini coi confetti ( visto che abbiamo scelto di non avere la confettata) nelle tonalità dei colori scelti. La torta sarà splendida nella sua semplicità. Un tavolo tondo dove andremo a creare un alzata di specchi che ospiterà la Wedding Cake rigorosamente bianca circondata da rose a cascata luccicanti. Una bagna leggermente alcoolica per scaldarci in caso di una giornata molto fredda. Per i piccoli ospiti dei cup cake alla vaniglia con cioccolato. Che sia matrimonio religioso o civile potrete comunque scegliere gli stesi fiori per a decorazione della chiesa o della sala comunale. Sarebbe bellissimo dirsi davanti ad un camino acceso.
Libera scelta invece per l’abito della sposa. Magari evitiamo l’abito in tulle che crea effetto leggero e potremmo rischiare di avere freddo. Lo sposo sarà felicissimo di indossare tanti strati senza rischiare di svenire dal caldo.
Non dimentichiamoci che dicembre è considerata dai professionisti del settore bassa stagione. Un motivo in più per scegliere queste date, potrete ricevere un trattamento esclusivo non essendo in piena stagione!

Valentina 😉

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *