C’è una regola d’eleganza per ogni cosa, anche per l’entrata della sposa! Vediamo cosa dice il galateo a proposito di questo importante momento delle nozze: 

L’ingresso della sposa deve seguire piccole regole d’eleganza che renderanno il momento quasi magico: 

  • Puntualità: e con questa parola, ovviamente, non ci riferiamo alla sposa. Bensì agli invitati. E’ assolutamente necessario che gli invitati arrivino puntuali in chiesa o nel luogo dove avverrà la cerimonia. Secondo il galateo, gli ospiti dovranno sistemarsi a destra, i parenti della sposa e a sinistra quelli dello sposo. Gli amici comuni potranno scegliere liberamente da che parte stare, ma prestando attenzione a non sbilanciare troppo di due “schieramenti”. 
  • Puntualità anche e soprattutto per lo sposo: lui, il vostro futuro marito, dovrà arrivare in perfetto orario per le nozze. Farà il suo ingresso al braccio della madre e attenderà la sposa all’interno della location dove avrà luogo il rito matrimoniale. Gli invitati dovranno già essere al loro posto 😉 

  • Arrivo della sposa: secondo il galateo, la sposa, ha diritto a dieci minuti di ritardo. Non di più, non sarebbe elegante far attendere oltre gli invitati e lo sposo.
  • Non ci sono regole per il mezzo di trasporto: la sposa può arrivare in automobile, in moto, su una carrozza, in bicicletta o persino a piedi se preferisce. L’unica vera regola è che ad accompagnarla ci sia il padre, o chi per lui. 
  • Secondo il galateo la sposa dovrà avanzare lentamente verso la navata se il matrimonio si svolgerà in chiesa, o comunque verso lo sposo per qualsiasi altra location. Il padre dovrà porgerle il braccio sinistro, anche se spesso si commette questo errore nella disposizione. Sempre secondo il galateo, la sposa dovrà essere preceduta dai paggetti e seguita dalle damigelle d’onore che si occuperanno di sistemare il velo.
  • Una volta arrivata accanto allo sposo, il padre le darà un bacio sulla guancia e la lascerà in compagnia del futuro marito. Dopodiché, il padre, andrà a sedersi nel banchetto in prima fila così come i paggetti e le damigelle. 

Poche regole che vi permetteranno di arrivare all’altare con eleganza 🙂 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *