E’ arrivato l’invito e, dopo la gioia immediata, torna il grande enigma “Che mi metto?”, come tutte le volte. Cari invitati ecco per voi qualche consiglio per il giusto outfit da matrimonio!

pronovias-abiti-cerimonia-2016-1000-preview

Cari invitati partiamo da un presupposto: i protagonisti sono gli sposi! Dunque, evitiamo assolutamente qualsiasi capo troppo appariscente o troppo simile a un abito da sposa! Da evitare assolutamente anche gli abiti troppo corti, come le gonne quasi inesistenti, ma anche quelli troppo lunghi. Scollature troppo profonde sono assolutamente sconsigliate così come il bianco e il nero.

I colori e gli abiti adatti al nostro fisico:

Molti di noi, purtroppo, finiscono con il puntare sul nero e sul rosso ma sono entrambi sconsigliati. Invece consigliatissimi i colori tenui su abiti morbidi. Per le donne curvy gli stilisti consigliano abiti bicolore con tagli trasversali che rendono armoniose le forme, o tessuti a fantasia. Consigliatissimi anche gli spolverini e abiti a tinta unita sulle tonalità del grigio, bordeaux e cobalto.

abiti-invitate-matrimonio-autunno-fantasia1

Per le donne dal fisico molto snello sono da evitare assolutamente gli abiti scuri o che aderiscono al corpo come una seconda pelle. Consigliati invece gli abiti ampi, rousches o anche in stile impero.

Tessuti Sì e tessuti NO:

Potete scegliere il pizzo, ma attenzione: sceglietelo con parsimonia perché potreste facilmente fare concorrenza alla sposa. E non credo che quest’ultima sarà poi tanto felice di avervi invitate alle sue nozze.
Un bel Sì invece a tessuti come la seta, lo chiffon, il satin e georgette. A seconda della stagione potete abbinare tranquillamente uno spolverino, una giacca corta o dei soprabiti in stile anni ’40 che donano un tocco di eleganza in più senza strafare.

Attenzione anche agli accessori:

matrimonio-sera2

Che siano orecchini, bracciali, anelli, collane… devono essere assolutamente in linea con lo stile e il taglio dell’abito che indosserete. E soprattutto in sintonia tra loro.

 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *