Chi l’ha detto che bisogna per forza indossare l’abito lungo e pomposo per il giorno delle proprie nozze?

Una sposa in corto può essere altrettanto bella, elegante e charmant. A prescindere dal tipo di cerimonia, se si tratta di prime o seconde nozze e dall’età, una sposa è sempre sposa, quindi per antonomasia bella.

Al giorno d’oggi poi, non è neanche scontato che debba essere pure bianco, quindi si può indossare ciò che si preferisce. Dal lungo al corto, dal bianco al colorato, dal tessuto fine e raffinato all’abito pratico e casual. Insomma, ce n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche ovviamente. Poi diciamolo pure, oggi le tendenze battono decisamente il classico e tradizionale senza esclusione di colpi. E allora perché non essere una sposa in corto? Del resto, oggi è diventata una scelta diffusa per la praticità, l’eleganza, la modernità e il grande agio che infonde un abito corto.

L’abito da sposa corto è indicato sia in chiesa che per un matrimonio civile, e può essere portato con disinvoltura sia in cerimonie diurne che serali. La lunghezza? Va bene fino al ginocchio o poco più in su se lo stile della sposa è decisamente moderno. Se invece si vuol dare al proprio abito un tocco vintage allora il midi sotto il polpaccio è il perfetto stile anni ’50 che cercate. Se poi si tratta di una sposa giovanissima e fresca, allora anche la minigonna è decisamente in. Lo stile? Personalizzato sicuramente. Quindi si ad una gonna vaporosa, ad un taglio attillato che mette in risalto le forme, si ad un abito casual.

Il tessuto? Più sono preziosi meglio è, specie se arricchiti da dettagli minimal chic d’effetto. E se i cappellini stile British rappresentano il tocco di classe, le scarpe devono essere al top per mettere in risalto le gambe.

Le case di moda migliori tra cui scegliere?

Pronovias, Le spose di Giò, Blumarine, Nicole, Saint Patrick, Eme Milano, Riva, tanto per citarne alcuni. L’importante è che rispecchi i vostri gusti e che vi faccia sentire una sposa in corto decisamente bella e radiosa!

xoxo Marylla

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *