E’ uno strazio. Quando sono piccoli e piangono fino a farsi mancare il fiato ti senti morire. E anche quando crescono una mamma non vorrebbe mai sentire il proprio figlio disperarsi.

baby-1767958_1920Ogni età ha la sua fase. Appena nascono due sono i motivi principali del pianto:

– la fame,

– le coliche e quindi il mal di pancino.

Se lo allatti, il seno è il rimedio a tutto. Il contatto con la mamma è fondamentale. Mi ricordo che Emanuele si addormentava con l’orecchio sul mio petto, quasi a voler sentire il battito del mio cuore. Lo stringevo forte e non l’avrei mai voluto mettere nella sua culla una volta addormentato.
Emanuele non ha mai sofferto di coliche: grande fortuna! Ma alcuni bimbi a me vicini si.
Le mamme li mettevano a pancia in giù, gli massaggiavano il pancino e dopo un po’ sembrava passare.
Poi, col tempo, ogni mamma impara i “trucchi” del mestiere. Ogni bimbo ha le sue preferenze. Chi quando piange si tranquillizza col dondolino, chi con un abbraccio, chi con una passeggiata, chi in braccio in giro per casa… Ogni mamma alla fine sperimenta ciò che fa stare più sereno il proprio bambino.
Crescendo, però, non smettono di piangere. Anzi!
Il pianto o comunque il lamento è il modo che il bambino ha per comunicare qualcosa, un disagio la maggior parte delle volte. Loro non parlano, non indicano ancora. Dunque non hanno altri strumenti o mezzi per comunicare un malessere, a meno che non sia un dolore forte e localizzato come il mal d’orecchio per esempio, che li porta a sfregarsi la parte, o un mal di denti che li porta sempre ad avere le mani in bocca.
Da quando sono mamma una cosa è certa, ho imparato ad osservare. Mi piace guardare come si comporta ora che cammina ed è leggermente più libero per casa.
Piano piano il pianto comunque diminuisce. Non piangono più cosi forte per fame per esempio, ma emettono suoni, mugugni. Sono cosi carini, oltretutto!
Credo che comunque il segreto per capire cosa vogliono comunicare i nostri figli sia dentro ciascuna mamma. Ogni mamma sa in cuor suo cosa il proprio figlio le sta comunicando e credo sia una cosa bellissima che va oltre tutto. È il miracolo della natura. Noi donne siamo capaci di tanto, mettiamo al mondo… Diamo vita alla vita! Che sarà mai, capire cosa desidera il nostro amore più grande?

Vi abbraccio, Valentina

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *