Da quando siamo diventati genitori nelle nostre case quotidianamente ci ritroviamo a guardare cartoni animati per ore, ore e ore e ancora ore.

Passiamo da animali tutto fare a pompieri super coraggiosi a trenini parlanti, per poi passare da piccole dottoresse che curano peluche a bimbi che la notte invece di dormire salvano la città dai cattivi. Assistiamo a scene dove una bambina castiga un povero orso per tutto il giorno e diciamolo: meglio i nostri cartoni.

Noi eravamo abituati a vedere giovani promesse della pallavolo, maghi e streghette che per amore e amicizia combinavano guai. Noi aspettavamo le quattro del pomeriggio per vedere un dinosauro amico di tutti i ragazzi, noi da bambine imparavamo che una donna può essere anche un capitano delle guardie reali, assistevamo all’amore tra una semplice ragazza ed una rock star, tutte quante sognavamo di ricevere un cagnolino bianco per regalo e chiamarlo spank.

È vero le generazioni cambiano e con loro anche i cartoni animati. Oggi abbiamo una grafica diversa, soggetti diversi e temi diversi. Non so voi cari genitori ma io ho notato che non in tutti i cartoni ma in alcuni c’è sempre qualcuno da sconfiggere, c’è sempre un cattivo da combattare. Nei nostri cartoni si e no avevi yoghina da  superare per schiacciare la palla.

Ora però possiamo trovare anche dei paragoni tra i nostri cartoni e quelli dei nostri figli:

noi avevamo Heidi che parlava con le capre, loro hanno Dottie che parla con i peluche. Noi avevamo… Noi avevamo… vabbè noi avevamo cartoni animati migliori che parlavano di amore, amicizia, lealtà. In un certo senso penso che invece i nostri figli abbiano dei cartoni animati dove a parte il senso civico ed un po’ di umiltà, insegnano solo ad essere più furbo del prossimo, non so se questo possa essere un bene o un male.

Ora alla fine di questo articolo voglio dire solo una cosa: RIDATECI BIM BUM BAM!

 

CARMELA CORRIERI

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *