Essere felici non è mai semplice, a volte è anche impossibile. La nostra vita è così piena di ansie, angosce e problemi vari che dimentichiamo di tutto quello ci circonda.

“La felicità sta nelle piccole cose” diceva qualcuno. Qualcuno ci crede, qualcuno no. Io sono una di quelle che ci crede.

Oggi non voglio consigliare. Voglio raccontare.

Un giorno ero in un bar con una mia amica, e tra un caffè ed un biscotto lei mi guardò in faccia e disse:” sai, io non so come sarà il mio futuro, non so quanto vivrò, se divorzierò, se per lavoro andrò all’estero, ma di una cosa sono certa: mio figlio. So che lo amo, so che il mio cuore batte solo lui, so che ogni suo sorriso è la mia gioia, ogni suo progresso è il mio orgoglio, ogni sua nuova scoperta è la mia vittoria, ogni suo abbraccio è il mio ossigeno è lui la mia felicità”

Ora vi starete chiedendo perché ho raccontato questo?

La nostra vita è sempre caotica e non ci soffermiamo mai a pensare davvero a cosa ci rende felici. Sapete quando lo facciamo? Quando siamo fermi al semaforo, quando qualcosa va storto. La mia amica apparteneva a quel tipo di gente che non si soffermava mai a pensare, fino a quando un male bastardo non ha deciso per lei. Nella sua sfortuna la mia amica ha capito che la felicità non stava in un avanzamento di carriera, in un viaggio di lavoro o in uno stipendio abbastanza proficuo da viziare suo figlio in tutto e per tutto, la felicità era attorno a lei. La felicità era negli occhi di suo figlio, nel bacio di suo marito, nelle passeggiate tutti insieme.

 

Cari genitori, per essere felice non ci vuole molto, sedetevi con i vostri piccoli, giocate, parlate, fate attività insieme e vedrete che alla fine potrete dire:” Ecco la mia felicità”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *