Carnevale è indubbiamente tra le festività preferite dai bambini, ma organizzare una vera festa in maschera può sembrare un’impresa ardua. In realtà, a casa come a scuola, basterà un piccolo sforzo di fantasia e organizzativo: 

I tempi sono cambiati, i bambini di oggi hanno preferenze indubbiamente differenti rispetto ai bambini che siamo stati noi, ma ci sono giochi intramontabili. Uno di questi, il più semplice se parliamo del Carnevale, sono i coriandoli e le stelle filanti. Dunque, se vogliamo organizzare una festa di Carnevale, a casa o a scuola, partiamo dalle basi rifornendoci di coriandoli, stelle filanti, trombette e dolci tipici di questo periodo. 

Per organizzare una vera festa di Carnevale a casa, è bene partire dagli inviti da spedire agli amichetti e compagni di scuola: 

La realizzazione degli inviti può essere anche un momento da passare con i vostri figli, coinvolgendoli con pennarelli e cartoncini. Il tema degli inviti deve essere “carnevalesco”, quindi disegnate la sagoma di alcune mascherine e lasciate che siano i bambini a colorarne l’interno. Alle mamme, invece, il compito di scrivere tutte le indicazioni necessarie per gli altri genitori: 

  • Indirizzo dove si terrà la festa
  • Data
  • Orario di inizio e fine festeggiamenti
  • Se avete optato per una festa a tema, indicatelo. 
  • Specificate che si tratta di una festa in maschera, quindi ogni partecipante dovrà essere travestito. Anche i genitori accompagnatori, se rimangono per tutta la durata della festa. 

Siete certi di poter ospitare in casa una squadra di bambini che hanno come unico obiettivo il divertimento? Ci sono alcune cose da prendere in considerazione: 

Per accogliere un gruppo di bambini a casa, è necessario disporre di spazi adeguati. Un salotto capiente, dal quale dovrete spostare divani ed eventuali tavoli, vasi e oggetti che potrebbero essere travolti  da bambini scorrazzanti e cadere; non dimenticate che ospitare a casa propria dei bambini, comporta alcune responsabilità. Primo su tutti, assicurarsi che nessuno possa farsi male. 

Per questa ragione, vi consiglio di farvi affiancare, durante la festa, da un gruppetto di adulti che possano aiutarvi a tenere sotto controllo i bambini. A ogni modo, è bene rivolgere l’invito a un numero di bambini limitato. 

Se avete valutato la questione degli spazi, allora è il momento di pensare alle decorazioni, al catering e all’intrattenimento musicale: 

Per quanto riguarda la musica, munitevi di stereo e di canzoni adatte ai bambini, che non devono essere obbligatoriamente le sigle dei cartoni animati che tanto andavano di moda ai nostri tempi, ma delle vere HITS della baby Dance; i bambini del 2000 le apprezzano oltre ogni misura 😉 
Per le decorazioni, in commercio trovate tantissimi festoni, anche su internet, che potete semplicemente spacchettare e attaccare alle pareti. Oppure, se volete coinvolgere al massimo i vostri figli, munitevi del solito cartoncino colorato e disegnate delle mascherine da ritagliare.  Coloratele con i pennarelli o i colori a pastello e fissatele alla parete con l’adesivo.
Naturalmente, comprate pacchi di coriandoli a valanghe da distribuire a ogni piccolo partecipante, e rivolgetevi a un servizio di catering per la pasticceria e i salati come pizzette e paste sfoglia farcite. Immancabili le patatine, da evitare le bibite gassate e piene di coloranti preferendo le spremute. 

I giochi di gruppo per una festa di Carnevale: 

Sia che la festa si svolga in casa, o a scuola, i giochi di gruppo sono il fulcro del divertimento.  Per allontanare qualche timidezza iniziale, potreste proporre ai bambini di fare un girotondo a ritmo di musica, o cantando la classica canzoncina che tutti conosciamo. In questo modo entreranno subito in contatto tra loro, tenendosi per mano. Una valida alternativa, è il disegno: comprate un grande cartellone, disegnate la sagoma di una delle più famose maschere di carnevale – ad esempio arlecchino – e chiedete ai bambini di colorarla tutti insieme. 
Dopodiché coinvolgeteli in balli di gruppo, organizzate una piccola sfilata in modo che possano mettere in mostra il loro costume di Carnevale, sfoderate i giochi di quando eravate piccoli voi come la pentolaccia o il gioco della sedia. Facile, no? Vedrete che il divertimento non mancherà. 

Se invece intendete organizzare la festa di Carnevale a scuola, dovrete tenere conto di qualche altro accorgimento: 

Innanzitutto, dovrete chiedere al dirigente scolastico il permesso per organizzare la festa. Parlatene prima con le maestre, offrendovi volontarie per aiutarle a tenere d’occhio i bambini, e magari saranno loro stesse a fare da intermediarie con il dirigente. 
Per quanto riguarda la musica, chiedete alla scuola se hanno a disposizione un loro stereo e proponetevi di portare voi i dischi. Mentre per il rinfresco vi consiglio comunque di rivolgervi a un catering anche se potreste, in accordo con altre mamme, accordarvi di portare qualcosa fatto da casa è meglio evitare. I tempi sono cambiati, è bene non incorrere in rischi inutili e preferire, invece, che si occupino della merenda i professionisti del settore.  

 

  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    6
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *