Oggi torna la rubrica “Sei Mamma”,  e io non potevo che iniziare col botto..  Nel vero senso della parola. Avevo scritto un bellissimo articolo da mandare alla redazione in modo da passare le vacanze senza pensieri.  Indovinate un po? Dimenticata.

mother-429158_960_720
Quindi, mi ritrovo nel letto del resort, dove sono con la mia famiglia, a scrivere due righe per annunciare il nostro rientro,  mentre Emanuele guarda Masha e Orso.
Si avete letto bene, mio figlio guarda i cartoni.  Glielo concedo: e pensare che ero di quelle “no i cartoni no prima dei 3 anni”
Mi salvano. Riesco a pulire o almeno a preparare in silenzio il pranzo. Lo ammetto, ogni tanto dimentico di pranzare.
Ma è normale:  una mamma lavoratrice (fuori casa e dentro) con nessun aiuto, deve sapersi organizzare. Ho trovato il mio ritmo.  La sera arrivo esausta, ma questo fa parte dell’essere genitore a prescindere dal lavoro.
Emanuele è un bambino buono,  ogni tanto mi fa disperare ma nei prossimi articoli vi parlerò di tutte le novità e di tutte le esperienze fatte insieme in questi mesi.  Tante esperienze,  perché vorrei che avesse un bagaglio di ricordi talmente carico da dirmi un giorno “CHE BELLO MAMMA QUANTE COSE ABBIAMO FATTO INSIEME?”
Esatto insieme,  perché nel caos della vita ci dimentichiamo di passare del tempo di qualità coi nostri figli.
Molliamo il cellulare,  la TV,  il lavoro oltre l’orario. Sediamoci a terra a giochiamo con loro, sporchiamoci le mani, la faccia, e torniamo bambini. Scopriremo che il loro mondo.. è migliore del nostro.
Siamo tornati.. Ci aspetta una stagione di sorrisi, dubbi e incertezze.  Scrivetemi per raccontarle, infondo so anche tu sei mamma come me!
Valentina Caddeo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *