Ciao Trattine! Oggi vi parlerò di massaggi che riscaldano il corpo e rilassano la mente.

È inverno, fa freddo e per il disgelo dobbiamo aspettare la primavera. O l’era glaciale 2 come Manny il mammut, SID il bradipo e Diego la tigre. Dal momento che però non siamo un cartone animato e la primavera sembra lontana, possiamo combattere ugualmente il freddo con soluzioni alternative.
Quali? Trattine non temete, un buon massaggio, specifico e fatto da mani giuste ed esperte, riscalderà il nostro corpo che nemmeno uno sguardo di uomo Alfa è in grado di fare.
Se seguite i nostri consigli oltre ad alzare la temperatura, scioglierete tensioni annodate, darete un calcio allo stress accumulato e vi ritroverete in un paradiso di relax.
Ecco dunque quale massaggio potete scegliere.

MASSAGGIO AYURVEDICO. è il più diffuso, e potete anche farvelo da sole, automassaggiandovi con olio di sesamo biologico scaldato in un pentolino a temperature tiepide, non dovete bruciarvi. Iniziate dalla testa, con movimenti circolari e tenui e proseguite seguendo le linee del corpo. Alla fine fate una doccia per eliminare l’olio in eccesso. Meglio farlo al mattino. Se non vi ritenete all’altezza potete sempre recarvi da un esperto del settore. Ad ogni modo, il massaggio ayurvedico rilassa i muscoli, aiuta la digestione, e riduce la secchezza dovuta proprio al freddo.

MASSAGGIO CON LE PIETRE. La massoterapia, ovvero massaggiare con l’utilizzo di pietre, è una delle pratiche più antiche, usate fin dalla notte dei tempi da sciamani e stregoni. Serve sia per raffreddare che per riscaldare il corpo. Ovviamente a noi interessa questa seconda parte. Le pietre che riscaldano hanno un colore scuro, di solito sono di origine lavica, e vanno posizionate seguendo la linea della spina dorsale. Potete farlo anche a casa mettendo le pietre a riscaldare sul termosifone. Però è obiettivamente più complicato farlo da sole. Questo tipo di massaggio, oltre al consueto effetto di riscaldamento del corpo, scioglie i muscoli delle spalle, del collo e della schiena, riduce la ritenzione dei liquidi, migliora la circolazione, leviga la pelle, migliora il metabolismo, disintossica l’organismo, rilassa profondamente la mente e il corpo.

MASSAGGIO PINDA SWEDA: e un trattamento eseguito con tamponi caldi, ovvero fagottini di stoffa al cui interno si mette o la crema di riso oppure decotti di erbe. La stoffa è rigorosamente di cotone. I sacchetti devono essere quattro, così con due si massaggia il corpo, mentre gli altri due sono a riscaldarsi sulla piastra. E poi quando si raffreddano si cambiano e così via fino alla fine del massaggio.

MASSAGGIO SVEDESE. Se non siete deboli di stomaco e vi piace il massaggio energico, questo è quello che fa per voi. Questo tipo di trattamento rilassa i muscoli ma poi gli restituisce tonicitá. Ad ogni modo, essendo energico, di sicuro vi fa alzare la temperatura e vi riduce l’effetto infreddolite, tipico dell’inverno.

E anche per oggi è tutto. Alla prossima trattine!

xoxo Marylla

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *