Il fascino esotico che non si limita di certo a rimanere nell’ombra. La stampa animalier è un evergreen. Ritorna a passi felpati in passerella e tra le strade per sedurci al primo sguardo.

La moda del 2017 vuole l’animalier da mattina a sera. Cosa viene prediletto? Il cappotto leopardato, ovviamente.

Lungo o corto, su sfondo chiaro o scuro, con o senza varianti colorate, lo troviamo praticamente ovunque. Ma come si abbina il cappotto leopardato?

  • Possiamo provare ad abbinarlo con un  total look black aggiungendo, però, un tocco di colore: una borsa gialla o rossa, ad esempio.
  • Con i jeans, un dolce vita nero ed un paio di sneakers bianche o di mocassini (altro trend del 2017).
  • Possiamo anche optare per un paio di pantaloni di pelle, un tacco e una camicia nera, per la versione serale.
  • Si predilige, inoltre, il dettaglio, che sia un capo o un accessorio, alla versione total look animalier.

Diventa protagonista assoluta la stampa zebrata o maculata anche in look bon ton.

La nuova versione animalier si tinge di giallo e blu in Acne Studios, mentre Prada propone un coat con maniche di pelliccia in contrasto.

Insomma, l’animalier si conferma tra le tendenze di punta anche quest’anno. Maculato o zebrato? Versione micro o macro? Stampato su cavallino, pelle o tessuto non può assolutamente mancare nei nostri armadi. La novità sta nella gamma cromatica scelta, scarpe, borse, occhiali e cinture nei colori quasi fluo. Un vero e proprio look grintoso per affrontare la giungla metropolitana.

Giusto un piccolo appunto:

abbinamenti che stridono con l’animalier sono quelli con scollature troppo generose e/o tacchi troppo alti. In questo caso, infatti, si potrebbe passare dalla padella alla brace in quanto il confine tra sexy e volgare diventa molto labile.

Martina Pisano

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *