I nostri consigli su come essere più Bianca Balti e meno Bridget Jones tra le montagne innevate. Per essere sempre in pista con la moda.

L’inverno si sa è la stagione più amata dai romantici, dagli amanti delle polente e salsicce, e dagli sciatori. È la stagione della neve, di quei bei fiocchi che imbiancano le alture e i tetti delle case. È il periodo dell’anno in cui le piste sono piene di turisti, vin brûlé, skipass e tute da sci.

Se dunque avete in programma una settimana bianca, siate o meno dei fenomeni dello slalom o delle esilaranti donne delle nevi, l’importante è che siate sempre glamour anche sulla neve. I nostri suggerimenti per essere sempre all’altezza della situazione.

Innanzitutto ADEGUATEZZA. Non potete affrontare le basse temperature con capottini leggeri, tacchi alti e camicette di seta. Assolutamente no. Scordatevelo! Pertanto sono necessari piumini, tute, guanti, cappelli, sciarpe, occhiali e scarponi da sci, doposcì. Senza dimenticare però che anche l’outfit da montagna richiede buon gusto e un occhio, sensato, alla moda e alle tendenze. La praticità, dunque, non esclude lo stile e l’essere fashion.

Tecnologia e stile, da dosare per l’abbigliamento è l’attrezzatura da sci. Niente loghi evidenti, niente colori sgargianti, niente tute da sci a fantasia, stile pop, o fosforescenti. Per essere glam bastano i classici colori: bianco, nero, blu, rosso, combinati in vario modo; ovviamente il bianco e nero sono sempre chic.

Se poi volete il top, googlando Chanel ski, vi si aprirà l’intero mondo dello charme e dell’eleganza. Tra maschere da sci in pelle matelasse, sci rivestiti di pelle, colbacchi di pelliccia, e tute di lana tricot, potete sfiziarvi al massimo.

Oppure tutte in nero, per un look che spicchi al massimo sul candore delle piste innevate, con tuta aderente, doposcì hitech e ingioiellati per l’occasione.

In rifugio. Doposcì glam, quelli di Chanel neri, sopra mostrati, sono fantastici. Oppure, ci sono quelli di Michael Kors o Marc Jacobs. Tuttavia io preferisco i classici Moonboot neri o blu, perché bianchi si sporcano subito. Poi, per completare il look, un bel colbacco di pelliccia, un bel parka e un paio di occhiali da sole, dai classici Ray-ban ai modelli da diva anni ’40. Oppure potete optare per un cappello di lana è una bella pelliccia all’ultimo grido. O ancora per uno urban style. E ovviamente le scarpe da trekking o scarponi tipo Timberland. E ancora un semplice maglione tricot sul jeans.

I capelli? legati in una morbida treccia o coda bassa, per poter indossare cappello o colbacco.

Dopo lo sci, bagno turco o sauna in un bel costume intero monocromatico (meglio di un colore scuro per non esaltare il pallore invernale).


E infine, per la sera a cena in baita. Per rendere elegante un bel maglione di cachemire sopra i jeans è sufficiente una collana. Oppure vestitini lanosi a tema, con stivaletti di pelliccia.

xoxo Marylla

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *