Coco Chanel diceva: “la moda passa, lo stile resta”, ed è proprio così.

Avere un proprio stile significa lasciarsi ispirare dalla moda del momento e far proprie le tendenze con personalità. Ciò avviene anche per le scarpe: scegliere il modello perfetto significa individuare i trend della stagione ma apportando qualche piccolo accorgimento per non cadere nel banale.

Colori fluo

Le scarpe fluo sono un vero e proprio must-have di questo periodo. Direttamente dagli anni ’90, superano il concetto di minimal e si colorano di toni accesi, come il giallo evidenziatore, il rosa neon, l’arancione sgargiante, il verde acido, anche miscelati tra loro. Per chi non ama osare con delle sneakers così particolari, e teme di fare un investimento affrettato con delle scarpe che potrebbe lasciare a prendere polvere per molto tempo nella scarpiera, è possibile dare un tocco in più semplicemente aggiungendo dei lacci dal colore strong. L’importante, per indossare questo tipo di calzature, è non esagerare con gli altri capi che compongono l’outfit, mantenendosi su colori semplici e neutri, magari richiamando nei bordi o negli accessori i colori delle scarpe.

Sneakers chunky

Le scarpe chunky sono quelle con la suola in formato maxi, molto alta e quasi esagerata. Sicuramente vi sarà capitato di vedere ai piedi di molte persone le classiche Fila Distruptor: ecco, quelle sono scarpe chunky. Solitamente, esse sono disponibili in tonalità neutre, basic, come nero e bianco, ma proprio per questo sembrano sempre viste e riviste. Un’opzione per non rinunciare ad un modello chunky ma distinguendosi dalla massa è quello di acquistare un paio di scarpe personalizzate da un sito specializzato nel custom, come muffin shop. In questo caso, si potrà rendere davvero uniche e particolari le proprie sneakers, anche un modello utilizzato da tutti. Il segreto per abbinare questo tipo di scarpe al proprio look? Un jeans skinny, magari strappato, ed una felpa oversize, per un tocco urban super cool!

Anfibi strong

Gli stivaletti con i lacci, conosciuti anche come anfibi, sono un pezzo forte per qualsiasi look, specialmente se adornati con dettagli particolari come le borchie, che li rendono personalissimi e “strong”. Anche se c’è chi li indossa addirittura d’estate, si consiglia di non andare contro tendenza e di preferirli solo quando il clima atmosferico lo permette, in modo da dare confort al piede. Per quanto riguarda il resto dell’outfit, come già detto, queste calzature si abbinano a tutto, non solo allo stile più sportivo ma anche a quello più elegante. La tendenza del momento suggerisce di indossarli con un paio di pantaloni sollevati sulla caviglia, un pull con la camicia di jeans da sotto ed una giacca in lana aperta, avvolgendo il collo in una calda sciarpa. Ma questo è solo uno dei suggerimenti, infatti questo tipo di stivaletti sono perfetti anche sotto ad una gonna, lunga a pieghe in tartan oppure corta con delle calze fantasia da sotto.

Scarpe “consumate”

Le scarpe dall’effetto consumato vanno ancora di moda. Sono lontani i tempi in cui, per voglia di gridare a gran voce la propria indole a trasgredire le regole, si coloravano le suole delle scarpe e le si indossava anche se vecchie e logore, preferendole ad un paio nuovo di zecca. Adesso, basta acquistare dei modelli già “sporchi”, ovviamente per finta. Si tratta di calzature nuove ma dall’effetto vecchio ed usato, realizzato dai professionisti nella personalizzazione delle scarpe, che impazzano da qualche anno anche ai piedi delle star.

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares
  • 2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *