Summer is coming! E con lei, anche la lista dei libri da portare in vacanza con voi. Quei libri da non perdere per nessun motivo. Siete pronti?

Nonostante “Winter is coming” sia stata la frase più popolare durante tutto l’inverno, questa volta è tempo di cambiare. Perché sì, sebbene per tutta la primavera le temperature ed il clima sembrano aver seguito il motto degli Stark, l’estate sta arrivando gente!

Cosa significa Estate? Non solo mare, non soltanto sole e vacanza, ma di certo un po’ più di libertà. Le scuole e le università finiscono, anche alcuni uffici hanno tempi di lavoro più brevi, permettendo così di avere più tempo per fare tutto ciò che preferiamo. Per riprendere i nostri hobby, prima accantonati in un angolo.  E da accaniti lettori non si può assolutamente evitare di prendere un libro in mano, per avventurarsi in un altro mondo, per immergersi in un’altra vita.
Quindi permettetevi di elencarmi la mia top ten per quest’estate. Quei libri che è necessario leggere almeno una volta per la vita, che siano recenti o no.  Siete pronti? Bene, perché si comincia!

10. PET SEMETARY.

Diciamolo, grazie al remake omonimo del film del 1989 ( il cui nome era semplicemente “cimitero vivente” e che personalmente consiglio vivamente di vedere, se si vuole una visione più fedele al libro ) un po’ di curiosità sugli scritti del Re è venuta un po’ a tutti. Tanto che la Sperling ha deciso di riprendere il romanzo, uscito già dal 1983 e farlo uscire nuovamente con una nuova copertina, ispirata al film di Kevin Kölsch e Dennis Widmyer.  La trama la conosciamo tutti. Parla proprio di quel cimitero degli animali che il dottor Louis Creed si troverà a conoscere molto bene ( qui è possibile trovare la recensione fatta da noi di Tratto Rosa ). Un libro pieno di brivido, per raggelarvi in un’estate fin troppo calda.

9. NON LASCIARMI.

“Non lasciami” di Kazuo Ishiguro ( per intenderci, l’uomo che nel 2017 ha vinto il premio Nobel per la letteratura ) è un romanzo del 2005, ambientato in un presente alternativo distopico. Vi è stato tratto anche un film, omonimo ( il titolo originale è “Never let me go” ) con Andrew Garfield, Carey Mulligan e Keira Knightley.

L’intero romanzo è raccontato sotto forma di flashback dalla protagonista, iniziando da quando lei – ed i suoi più cari amici – non erano che bambini, studenti di un collegio immerso nelle campagne inglesi di nome Hailsham. Qui i tre crescono, imparano, studiano. Creano dei rapporti fantastici, prima di passare alle cosiddette farm, nella quale starando per un periodo prima di diventare “donatori”. Perché è questo il motivo per cui esistono, per cui sono nati. Non sono altro che cloni umani creati in laboratorio, con lo scopo di donare i loro organi agli umani malati.  Se volete un libro con uno spessore pazzesco, scritto da Dio e su cui piangere anche l’anima, questo è assolutamente quello che fa per voi.

8. DRACULA.

Dracula, di Bram Stoker, scritto nel 1897 è uno dei romanzi a tema vampiri più conosciuto al mondo. Un capolavoro da leggere assolutamente almeno una volta nella vita.  È un romanzo epistolare, cupo, in cui la minaccia ed il terrore sono costanti nella vita dei protagonisti.  Non sono soltanto le lettere, quelle con cui Stoker racconta, ma usa anche i telegrammi, diari, biglietti. Da esso è stato tratto un meraviglioso film del 1992 di Coppola e con Gary Oldman nel ruolo del conte.
Non lo avete ancora letto? E cosa state aspettando?

7. 1984.

Il libro di George Orwell, pubblicato nel 1949, è uno dei più celebri romanzi dello scrittore. Tremendamente attuale anche adesso, nel 2019.
Anche questo è un romanzo di genere distopico, ambientato in una realtà alternativa inquietante, che non può che procurare un senso di angoscia e di fascino nel lettore.
Ricordiamo gli slogan del partito all’interno del librola guerra è pace” “ l’ignoranza è forza”. Non vi sembra fin troppo conosciuto?
1984 è uno di quei libri che consiglio assolutamente. Uno di quelli che vi permetterà di aprire gli occhi anche sulla nostra società. Un libro cosi attuale da far male.

6. UN INTERO ATTIMO DI BEATITUDINE.

Un libro tutto italiano, della bravissima Chiara Parenti, pubblicato proprio quest’anno da DeA Planeta Libri. Questo libro ( di cui ne parlo su Tratto Rosa proprio qui ) mi è piaciuto così tanto da aggiudicarsi un posto nella mia top ten. Un posto molto meritato quanto meno secondo il mio parere. Uno di quei libri rosa che ti entra dentro, e che non puoi più abbandonare.  Un intero attimo di beatitudine è davvero bello. Una bella storia, raccontata divinamente, che chiunque dovrebbe leggere.

5. LA SAGA DI SHADOWHUNTERS.

Con il telefilm appena concluso, non sono l’unica ad aver desiderato di leggere ancora una volta l’intera serie. E se voi non l’avete ancora fatto, direi che è giunto il momento di iniziare questo viaggio attraverso rune, spade angeliche e chi più ne ha più ne metta.
La saga che ha tutto. Combattimenti, avventure, angoscia, lacrime, amore. La saga di cui non si può che amare ogni singolo personaggio.
Per cui non indugiate, ma permettete a Clary, Jace, Alec, Izzy, Simon e tutti gli altri di accompagnarvi tra le vie pericolose di NY. Vampiri, stregoni e nascosti, aspettano tutti voi!

4. NOTRE DAME DE PARIS.

Romanzo storico di Victor Hugo, pubblicato nel 1831 fu il primo grande successo dello scrittore francese e, personalmente, anche uno dei migliori.  È ambientato nella Parigi medievale, durante il dominio di Luigi XI.
I protagonisti principali del romanzo sono Quasimodo – il gobbo campanaro – la bellissima zingara Esmeralda, e Frollo, il malvagio arcidiacono. La cattedrale è lo scenario principale di quasi ogni avvenimento e, dopo quello che è successo qualche mese fa alla chiesa, mi sento caldamente di consigliare questo romanzo. Per ricordare, per capire quanto una struttura come Notre Dame sia importante nella cultura, nell’arte, nella vita di tutti noi.

3. LA LUNGA MARCIA.

Scritto da Stephen King nel 1979 sotto lo pseudonimo di Richard Bachman, questo è senza dubbio uno dei miei libri preferiti dello scrittore.
È ambientato in un presente alternativo, in America, durante una terribile gara di marcia. Cento partecipanti, tutti ragazzi con ottime qualità fisiche, offerti volontari a partecipare. Non ci si può fermare. Non si può scendere sotto alle quattro miglia all’ora. Non ci si può riposare, mai. Pena la morte. La lunga marcia non finisce fino a quando non ne resta uno solo.
La crudeltà di questo romanzo è un qualcosa di sublime. La psicanalisi dei personaggi, le vicende, l’emotività sono tali da rendere impossibile staccarsi da quelle pagine. Un capolavoro che nessuno dovrebbe perdersi.

2. CRONACHE DEL GHIACCIO E DEL FUOCO.

Traduzione di “ A song of Ice and Fire” di George R.R. Martin altro non è che la saga di libri a cui la serie “Game of Thrones” è stata tratta.
I libri – il cui primo venne pubblicato nel 1996 – sono romanzi fantasy, a mio parere trenta mila volte meglio della serie televisiva.
Fino ad ora sono stati pubblicati cinque romanzi su sette, ed il sesto “The windsof winter” è in corso d’opera sebbene non si hanno ancora notizie sulla pubblicazione. Ciononostante, per chiunque sia fan del Trono di spade – ed anche per chi non lo è ma apprezza i fantasy – non posso che consigliare di leggere questa saga, sicuramente una delle migliori dei nostri tempi.

1. IT.

Ed in cima alla mia classifica di libri c’è ancora lui, il Re, con il suo capolavoro totale. Chiunque, ormai, conosce IT. Grazie al film del 2017, la sua prima parte con Bill Skarsgård nel ruolo di Pennywise, che uscirà a Settembre di questo stesso anno.  La mia storia con IT è stata travagliata.

Come quasi ogni persona della mia età, sono stata traumatizzata dalla mini serie degli anni novanta, in cui il clown era interpretato da un magistrale Tim Curry. Per anni, e non scherzo, ho avuto i brividi ogni qual volta vedevo la copertina del libro o quel dannato pagliaccio, tanto da sudare freddo ed esser costretta a cambiare canale, scaffale eccetera. Finché un giorno ho detto basta. Ho comprato il libro, ho iniziato a leggerlo, e da lì me ne sono innamorata in modo così totale da essere assolutamente il mio numero uno.

L’avrò letto una cinquantina di volte e non sto assolutamente esagerando. Non vi parlo della trama di IT in quanto è talmente popolare che chiunque la conosce. Vi dico soltanto di leggerlo. So bene che si tratta di un mattone di oltre mille pagine, ma andare a Derry con i perdenti vi cambierà. Leggetelo, non abbiate paura perché ne vale la pena.

Ed ecco a voi la mia classifica dei libri da non perdere assolutamente! Ne conoscete qualcuno? Ne amate anche voi qualcuno di questi? Fateci sapere e ricordate di leggere.  Leggere, leggere, e ancora leggere. Chi può volere di più?

Ambra Ferraro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *