Buona domenica, siete già tornati dalla passeggiata pomeridiana? Dal pranzo della domenica a casa della nonna? Bene, allora eccovi la mia recensione di “Stocaxxo che ti amo” di Antonella Maggio edito Butterfly. 

Titolo: Stocaxxo che ti amo
Autore: Antonella Maggio
Genere: Romanzo rosa
Editore: Butterfly edizioni 
Formato: ebook 
Link d’acquisto: Amazon 

Trama: 

Mangia troppo e parla troppo. È ostinata, testarda, indisciplinata, sboccata, esuberante e un po’ pazzerella. Miria, 26 anni, è un disastro di ragazza. Come se non bastasse, ha perso il lavoro e sta nascondendo alla famiglia i suoi problemi economici per non ammettere ai loro occhi che è una buona a nulla come l’hanno sempre fatta sentire. Vorrebbe solo essere amata per quella che è, difetti compresi, e realizzare i suoi sogni con le proprie forze. Cristian, sexy e bastardo, odia molte cose, prime fra tutte le donne sboccate. Vive un’esistenza apparentemente tranquilla fatta di avventure di una notte e giornate vuote prive di sentimenti e punti stabili oltre al suo lavoro e alla sua passione per il calcio. E se il destino, in mezzo a tanta gente, ci facesse incontrare sempre la stessa persona che fa uscire il peggio o forse il meglio di noi? Tra due caratteri così opposti non potranno che esserci scintille…

Recensione: 

“Stocaxxo che ti amo”, come potrebbe non far parlare di sé un romanzo con un titolo come questo? Appena pubblicato è schizzato in cima alle classifiche Amazon e lì lo trovate ancora. 
La storia è fresca, leggera e adatta a chi vuole passare qualche ora con spensieratezza. I personaggi sono stravaganti, in particolar modo Miria che ne combina sempre una. E’ strana, frenetica, una calamita di figuracce. La sua migliore amica poi, in alcuni momenti non è stata affatto d’aiuto. 
Cristian invece cerca di dare una parvenza di sé diversa da quella reale, il punto è che cerca di darla a bere persino a se stesso. Almeno fino a che Miria non arriva a travolge e stravolgere ogni cosa. Un incontro davvero bizzarro il loro e il destino ha deciso di metterci lo zampino più e più volte, successivamente. 

Ci sono alcuni punti che rispecchiano la realtà di molti di noi, come la perdita del lavoro e la difficoltà di trovarne un altro. Un impiego che possa permettere a Miria di non sentirsi sfruttata, sottopagata o quanto meno non additata dalla famiglia. Questo capita a troppa gente anche nella realtà, sentirsi realizzati agli occhi degli altri e soprattutto ai propri è sempre più difficile. Ma questo romanzo è sopratutto ironico, oltre che realistico. Non manca la dolcezza, la passione e il romanticismo che tutti noi cerchiamo in un romanzo rosa. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

2 Comments on “Recensione: “Stocaxxo che ti amo” di Antonella Maggio – Butterfly Edizioni”

  1. Grazie per la recensione 🙂 Antonella Lelly Maggio è brava e sale in classifica con qualsiasi titolo 🙂 Questo è solo l’ennesimo, non a caso è un’autrice da oltre 40.000 copie vendute, numeri che di solito fanno solo i big 🙂 ma in fondo lei è una grande!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *