Non dirgli che ti manca di Alessandra Angelini è uno di quei romanzi che, non appena inizi a leggerlo, capisci subito che ha qualcosa di diverso dal semplice romanzo rosa.

Autrice: Alessandra Angelini
Titolo: Non dirgli che ti manca
Editore: Newton Compton
Formato: Ebook – Cartaceo 
Prezzo: 4,99 – 9,90 €
Link d’acquisto: Amazon

 

Trama:

Isabella è a pezzi. Deve vedersela con un padre di successo, per il quale non c’è un altro futuro possibile se non quello che lui stesso ha immaginato per la figlia. E come se non bastasse, il suo fidanzato, quello che secondo tutti era il ragazzo perfetto, la tradisce spezzandole il cuore. Così decide che è arrivato il momento di cercare la propria strada e trasferirsi da Roma a Bologna per studiare. Ma la vita è sempre pronta a sorprenderti: nel caso di Isabella l’imprevisto si chiama Denis, tatuatissimo batterista dei Bad Attitude. In una notte che cambia tutto, Isabella infrange ogni regola. I due si imbarcano in una relazione turbolenta, fatta di lunghe separazioni, resa complicata dall’insofferenza del padre di lei e dalle insicurezze della ragazza. Nonostante le differenze sociali, quello che Denis e Isabella provano l’uno per l’altra è un sentimento insopprimibile, forte e delicato, violento e dolce allo stesso tempo, qualcosa che va oltre le regole, ma che non sembra destinato a finire, come quelle melodie che entrano nella testa e non se ne vanno più…

Recensione:

Quando vi accostate al libro dimenticatevi proprio le impostazioni di questo genere, si tratta di ben altro. È un romanzo corale, narrato dal punto di vista di Isabella, una giovane ragazza della Roma bene, che filtrerà attraverso i suoi occhi tutto l’universo dei Bad Attitude, che le ruota intorno.

C’è anche la storia d’amore che nasce un po’ al contrario da come siamo abituate, di solito, due si conoscono e prima che si ricambiano di tempo ne passa, mentre qui al contrario Isabella e Denis si incontrano e volano subito scintille, si perdono ma si ritrovano un po’ come in una fiaba quasi subito e allora ti chiedi: ma cos’altro succederà a questi due personaggi? Ma vi giuro non è questo che mi ha spinto ad andare avanti e terminare la storia, ero più presa dal resto della band, ognuno con una sua voce e un proprio carattere, oltre che qualche problema ben nascosto nel cassetto.

Io mi sono letteralmente innamorata di P.E. sia come personaggio, che come storia che già si intravede e si intuisce tra queste pagine. Non vedo l’ora di leggere la sua storia e di scoprire cos’altro nasconde. Ho apprezzato l’atmosfera da concerto e da dietro le quinte che l’autrice ha ben sviluppato, tra le pagine balza fuori una certa cultura rockettara che dà un senso di veridicità al testo. Mi è piaciuto anche lo stile della narrazione, soprattutto in alcuni passaggi dove alcune metafore e scelte di accostamento mi hanno catturato.

Quello che ho apprezzato di meno è stata una certa marcia sulla storia di Denis e Isabella, l’avrei preferita più dettagliata in alcuni punti perché c’erano molti spunti brillanti da sfruttare tra la sfiducia di Isabella, la differenza sociale, ma ho capito che questo libro deve essere letto come un romanzo intro che ci racconta di tutti i Bad Attitude, che saranno i prossimi protagonisti degli altri volumi della serie. Non mi resta altro da fare se non stalkerizzare Alessandra Angelini per farle scrivere di corsa P.E. che non vedo l’ora di leggere e già il pensiero che la Newton mi farà aspettare chissà quanti secoli mi terrorizza!!! Mi raccomando Alessandra, tratta bene P.E.!

 

 

 

Fabiana

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *