Buon sabato trattine, siete già in giro a fare shopping? Io ho terminato ieri sera la lettura di “Un amore inaspettato”, il romanzo di Morgan Matson edito da Newton Compton e, come potete immaginare, sono pronta per la mia recensione. 

 

Titolo: Un amore inaspettato
Autrice: Morgan Matson
Editore: Newton Compton
Genere: Romanzo Rosa 
Formato: ebook e cartaceo 
Data di pubblicazione: 11 Aprile 2017
Link d’acquisto: Amazon 

Trama: 

Vincitore del premio Selezione Goodreads Choice Awards 2016
Dall’autrice del gigabestseller Noi due ai confini del mondo.

Andie ha pianificato con cura il proprio futuro. Ha deciso che frequenterà un corso di specializzazione in Medicina e, per quanto riguarda suo padre, il piano è quello di evitarlo il più possibile (il che non è poi tanto difficile, considerando che è un membro del Congresso e non è mai a casa). In tema di amicizie, poi, si sente a cavallo: Palmer, Bri, e Toby sono le persone più straordinarie del pianeta, e squadra che vince non si cambia. Nessuna indecisione neppure a proposito dell’amore: il suo motto è mai più di tre settimane con qualcuno. In fondo non ci sono ragazzi per cui valga la pena di investire più tempo. L’estate è in arrivo e tutto le sembra perfettamente sotto controllo. Come piace a lei. Fino a quando uno scandalo politico non scombussola tutti i suoi piani. Improvvisamente Andie si ritrova a fare cose che non avrebbe mai potuto prevedere: racimolare qualche soldo lavorando come dog-sitter, vivere sotto lo stesso tetto con suo padre (un evento che non si verificava da anni) e forse, ma magari è solo un’impressione, permettere a Clark di avvicinarsi oltre il livello di sicurezza. Palmer, Bri e Toby le consigliano di godersi questo nuovo imprevedibile caos, ma Andie odia dover improvvisare…

Recensione: 

Essere adolescenti non è sempre una condizione facile da gestire 😛 si pensa di avere le idee chiare su tutto, su ciò che si vuole e su ciò che si è, e questo vale anche per Andie, la protagonista e la voce narrante del romanzo. Invece nulla, quell’estate, sembra voler andare come Andie aveva progettato. La carriera politica del padre, come sempre, si mette di mezzo ma questa volta finisce per essere addirittura d’intralcio per i piani della protagonista che si ritrova a dover improvvisare. A “peggiorare” la situazione, compare Clark e, soprattutto, le sue fossette dannatamente affascinanti. Il romanzo è abbastanza lungo, a tratti corale perché le amiche di Andie sono molto presenti nella storia così come le vicende che le riguardano. Principalmente comunicano tramite massaggi di chat assolutamente lunghi, a volte troppo, e che, fondamentalmente, non apportano molto alla storia; soprattutto quelli di Toby che si esprime, quasi totalmente, con emoticon indecifrabili. I dialoghi, in genere, non hanno contribuito a rendere questo romanzo indimenticabile. Piuttosto, hanno distolto spesso l’attenzione da ciò che stava accadendo. 

“Sei tu, certo che lo sei. Eccoti”. E non appena sfiorai la sua guancia, e la sua mano si strinse di nuovo attorno alla mia vita, mi piegai in avanti per baciarlo di nuovo, sapendo che in quell’istante qualcosa stava finendo, mentre qualcosa di nuovo era già iniziato. 

Clark, il protagonista, è uno scrittore e le sue perplessità su quella professione, sulle sue abilità, mi hanno interessata più del resto. Lui è la chiave, la motivazione che porterà Andie a crescere, a conoscersi davvero, ad uscire dagli schemi che si era auto imposta. Grazie alla presenza di Clark la protagonista riesce a raccontarsi, ad esternare dolori e delusioni che aveva tenuto nascoste, a guardare oltre alla visione che ha sempre avuto delle relazioni. Un romanzo che affronta, quindi, la crescita di  Andie attraverso sbagli, piccole crisi e nuove consapevolezze. 

L’idea della trama non è male, ma penso che la storia meritasse più “brio” tipico di quell’età. I dialoghi, a mio avviso, sono stati la pecca più evidente, perché abbastanza piatti e ripetitivi, composti spesso da monosillabe. 

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *