Ci sono! Ho finalmente letto l’ultimo libro dell’autrice bestseller Vi Keeland. Sto parlando di “Sex not Love” edito da Sperling & Kupfer. 

Ammaliante, ipnotico, coinvolgente, sensuale questo e molto altro è “Sex not Love” di Vi Keeland. Una storia che sa tenere il lettore incollato alle pagine, che le sfoglia con frenesia una dopo l’altra per scoprire tutto quello che c’è da sapere su Natalia e Hunter: i due protagonisti di questa storia mozzafiato, romantica e travolgente capace di toccare tematiche delicate come la malattia e la perdita dei genitori in giovane età. 

Titolo: Sex not Love 
Autore: Vi Keeland 
Genere: Contemporary Romance 
Editore: Sperling & Kupfer 
Data di pubblicazione: 18 giugno 2019
Link d’acquisto: Amazon 

Trama: 

Dalla penna inconfondibile di Vi Keeland, ormai presenza fissa nelle classifiche bestseller americane e autrice da oltre due milioni di copie nel mondo, una nuova storia d’amore, sexy e travolgente.

Hunter e Natalia si incontrano al matrimonio di amici comuni. Tra un lancio del bouquet, un brindisi e un ballo, l’attrazione è immediata. Dopo una serata divertente e un paio di baci mozzafiato, i due si salutano: Natalia torna a New York, mentre Hunter rimane in California. Di lei, gli resta tra le mani un numero di telefono… sbagliato.

Quasi un anno dopo, i due si rincontrano in occasione della nascita della prima figlia dei loro amici e la chimica tra loro è immutata. Questa volta, però, Natalia, ancora determinata a tenere le distanze, rispedisce Hunter a casa con il numero di telefono… della madre, non immaginando neanche lontanamente che lui possa volare fino a New York e presentarsi a casa dei suoi per la cena di famiglia della domenica. Così, quando il lavoro di Hunter lo porta nella Grande Mela per alcune settimane, perché non lasciarsi finalmente travolgere dalla passione? In fondo è solo sesso, non amore. Almeno per ora…

Recensione: 

Devo ammetterlo: prima di adesso non avevo mai letto nulla di Vi Keeland. Questa lettura mi è stata proposta e, con la complicità della trama accattivante e una bella copertina, ho deciso di voler fare un tentativo. Temevo tantissimo che ne sarei rimasta delusa, già altre volte è accaduto che abbia provato a leggere senza successo, tutt’altro, autori super famosi e amati da tutti tranne che dalla sottoscritta. “Sex not Love” invece ha saputo conquistarmi subito, fin dalle prime pagine lo stile di Vi Keeland – autrice che da ora in avanti seguirò fedelmente – mi ha trascinata in una realtà che non era quella che mi circondava: sparito il mio salotto, i rumori in sottofondo, sono stata assorbita completamente dalle pagine di questo affascinante libro. 

Il mio cuore galoppante mi fece presente che quello era un uomo con il quale dovevo mantenere i contatti al minimo. Non c’era un motivo specifico, tuttavia sapevo che era giusto così. Era come quando qualcuno ti sferra un pugno e tu, d’istinto, alzi le mani per proteggerti la faccia. 

L’entusiasmo credo sia palpabile, ho divorato “Sex not Love” in pochissimi giorni perché questa è una di quelle storie che non ti lascia scampo. Non puoi fare a meno di sfruttare ogni secondo libero per leggere un’altra pagina, un altro capitolo, per saziare la tua voglia di sapere come andranno le cose. Quale sarà la prossima mossa? Chi sarà a compierla, Natalia oppure Hunter? E cosa si nasconde nel loro passato?

L’autrice è stata bravissima – be’, la sua fama parla da sola e non serve che sia io ad aggiungere alcunché – a creare situazioni e precedenti che rendono il lettore curioso. Le informazioni sono però centellinate con sapienza, è proprio quel non avere tutto e subito che vi terrà incollati alle pagine di “Sex not Love”, arrivano poco alla volta mentre la dipendenza di chi legge si accresce. 

Dialoghi avvincenti, bel ritmo narrativo, zero momenti di noia o descrizioni appesantite da troppi dettagli inutili. La storia di Hunter e Natalia è arricchita da un bel contorno: figure di riferimento come amici e familiari, tuffi nel passato attraverso flashback ben inseriti, che aiutano a conoscere ogni lato dei due protagonisti.

Era difficile andare via, ma sapevo che dovevo essere io a farlo. Dovevo andarmene perché lui non avrebbe fatto niente per restare nella mia vita.

Alla fine della lettura avrete come l’impressione di aver conosciuto due persone reali, di sapere di loro tutto ciò che di solito sappiamo del nostro migliore amico.  “Sex not Love” permette al lettore di vivere ogni istante di questa storia, di vederla in maniera vivida attraverso le descrizioni dell’autrice, di poter toccare con mano la densità delle emozioni più o meno belle o sognanti. 

Vi Keeland affronta anche temi importanti e delicati come la malattia e la perdita di un genitore, l’importanza della famiglia e le difficoltà di crescere un figlio essendo l’unico genitore. Parla di paura per il futuro, di sconfitte e di rinascita, parla d’amore e se non do un voto pieno a questa storia è solo perché, a mio avviso, in determinate situazioni avrei preferito che l’autrice non avesse calcato la mano con un lessico non consono alla scena che stava raccontando. 

Mi sembra superfluo dirlo, a questo punto, ma vi consiglio assolutamente di leggere  Sex not Love. Il vostro cuore batterà all’impazzata fino all’ultima pagina, e non mancherete di sospirare per più di una ragione!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *