“Rebel Heir”, una duologia contemporary romance di Penelope Ward e Vi Keeland, autrici bestseller del New York Times, USA Today, e Wall Street Journal. In arrivo il 9 aprile 2018!

TRAMA :

Come dare inizio ad una bella estate negli Hamptons: affittare una splendida casa sulla spiaggia. Fatto.
Trovare un lavoro in un posto estivo alla moda. Fatto.
Come rovinare una bella estate negli Hamptons:  innamorarsi dell’unico ragazzo con una giacca scura di pelle, con la barba, e occhi intensi. Un ragazzo che dovrai lasciare alla fine della stagione. Fatto, Fatto, Fatto.
Potrei aggiungere… soprattutto quando il ragazzo è il tuo capo sexy e tatuato.
Soprattutto quando lui non solo possiede la tua sede di lavoro, ma anche metà della cittadina.
Soprattutto quando lui non sa di te.
O così pensavo.
Fino ad una sera quando lui mi chiese di salire in macchina per accompagnarmi a casa, perché non voleva farmi camminare al buio.
Questo è la sintesi di com’è iniziata con Rush. 
E poco a poco, alcune delle sue mura da uomo duro cominciarono a crollare.
Non mi sarei mai aspettata che noi due, all’apparenza così opposti, saremmo diventati così vicini.
Non mi sarei aspettata di innamorarmi dell’erede ribelle, soprattutto quando lui ha chiarito di non voler oltrepassare la linea con me.
Quando le temperature diventarono più fredde, le notti diventarono più calde. La mia estate divenne un po’ più interessante… e complicata.
Ma tutte le cose belle devono finire, giusto?
Tranne la nostra fine, che non vedevo arrivare

L’erede ribelle’ è il primo libro della serie “Rush”. Il secondo libro, “Cuore ribelle”, verrà rilasciato sei settimane dopo, il 22 maggio 2018

Estratto: 

“Tutto fatto”. Ho trovato Gia nel cortile a prendere il sole.  Certo, lei sarebbe dovuta essere stesa sulla pancia così io avrei potuto guardarle il sedere. Era così fottutamente fenomenale.
Come un paffuto cuore visto sottosopra da dove mi trovavo.
Ho passato l’ultima ora a fissare la sua auto e a immaginarla mentre mi cavalca,  quelle chiappe che tremano come una fottuta gelatina mentre mi cavalca con forza.
Per continuare ho dovuto forzare i miei occhi a rimanere sulla sua faccia e schiarirmi la gola.
“Qui ci sono le tue chiavi. Anche i rotori sono stati  cambiati. In futuro, non guidare con i freni non buoni. Trasforma un piccolo problema, in uno grande ”
Si riparò gli occhi dal sole e girò il collo per guardarmi. “Oh. Okay. Grazie. Posso prepararle il pranzo? È il minimo che io possa fare per ripagarla per le ore di lavoro sulla mia macchina”.
Quel culo è nel menù?
“No. Devo andare ”
Si sollevò sulle ginocchia in una posizione come quelle di yoga, portando il suo dolce sedere in alto prima di girarsi.
“Sei sicuro?”. Si morde il labbro inferiore. “Dovresti avere appetito “.
“Devo correre”.
Sembravo un disco rotto, eppure ero ancora in piedi. La mia testa volevava essere fuori da quel cortile, ma i miei piedi traditori non si volevano muovere. Neppure quando si alzò, mi girò intorno e sfregò il sedere contro di me mentre mi porgeva la protezione solare.
“Potresti mettermi un po’ di protezione sulla schiena prima di andare? Non voglio scottarmi. ”
No. “Certo”.
“Grazie”. 
Presi la protezione e ne misi un po’ nel palmo della mano. Deglutendo duramente, cominciai a stenderla sulla sua schiena. Le sue spalle erano calde e morbide ricoperte di un morbido strato di peluria. Mi ricordavano una pesca. Mi era venuta l’acquolina in bocca al pensiero di morderla.
“Potresti andare un po’ più in basso?”.
Il mio respiro divenne affannoso, e il mio cazzo si gonfiava mentre abbassavo le mani sfregandole al centro della sua schiena.
Stavo entrando in un territorio pericoloso.
“Più in basso”, disse. Lo sapevo dalla sua voce affannosa che non ero l’unico eccitato.
Mi abbassai appena sopra il costume da bagno e stesi la lozione.
Quando finii, si voltò così che potessi vedere il profilo del viso e chiuse gli occhi sussurrando “Più in basso “. 
Scopami.
Non potevo fermarmi. Presi la lozione e ne misi nella mano e la stesi tra le sue chiappe.
Aveva un neo a forma di cuore perfettamente simmetrico sul lato sinistro.
Gli feci scorrere le punta delle dita intorno.
Quando misi della lozione sulla parte superiore del suo sedere, e lentamente la sfregai tracciando la forma del suo costume fra le sue chiappe, lei si lasciò sfuggire un gemito.
Di più. Fai più suoni del genere.

Link d’acquisto: iBooks ➜ http://smarturl.it/m8l1q6
B&N ➜ http://smarturl.it/ubjd6b
Kobo ➜ http://smarturl.it/vhk2wv
Google Play ➜ http://smarturl.it/pe0ir3
Amazon paperback ➜ http://smarturl.it/kinhxc
Add it to Goodreads here: ➜ http://smarturl.it/6v4qox

Traduzione di Valentina De Simone

  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    2
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *