Flower è un romanzo new adult che ritrae, con delle sfumature favolistiche, il primo grande amore.

SINOSSI

Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa sulle spalle: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi e nel tempo libero si prepara per l’ammissione alla prestigiosa università di Stanford. È molto concentrata e non si concede distrazioni, niente uscite serali e soprattutto niente ragazzi: la sua più grande paura è infatti quella di fare la fine di tutte le donne della sua famiglia, che hanno rinunciato a seguire le proprie aspirazioni a causa dell’amore. Una sera, all’ora di chiusura, entra nel suo negozio un misterioso e affascinante cliente, ombroso ma gentile, che le fa strane domande. Nonostante ne rimanga colpita, Charlotte è sicura di non rivederlo mai più… E invece la mattina dopo le viene recapitato in classe un mazzo di rose purpuree, i suoi fiori preferiti. A mandarglieli è stato proprio Tate, il ragazzo della sera prima, che inizia a corteggiarla in modo molto discreto ma deciso. Charlotte, dopo le resistenze iniziali, decide di uscire con lui per una sola sera. Ma appena fuori dal ristorante vengono assaliti da folla di paparazzi che grida il nome di Tate… Chi è davvero quel misterioso ragazzo e cosa nasconde dietro quei bellissimi occhi malinconici?

RECENSIONE

Quando mi capita di sentir parlare di un successo mondiale, di un bestseller internazionale, le aspettative si sa crescono in maniera esponenziale. E la maggior parte delle volte, la delusione è alle porte. Ecco perché, prima di decretare la bellezza di un romanzo come unico bisognerebbe dare la parola ai lettori, e soprattutto ai gusti di essi, malgrado sia stato tradotto in diciotto paesi.

Flower è sicuramente un romanzo ben scritto, ben strutturato ma inverosimile. Seppur il linguaggio sia semplice e fluido, la narrazione non è accattivante, dal momento che si serve di dialoghi alquanto scontati, battute zuccherine che talvolta sfiorano lo stucchevole. Situazioni da zucchero filato si ripercuotono per tutto il romanzo, raccontando di Charlotte, una giovane ragazza “like a virgin”, secchiona e un po’ Cinderella che incontra Tate, la giovane rockstar del momento, una sorta di Justin Bieber che le regala abiti costosi, le porta il caffè in 12 varianti, le regala i fiori, scrive canzoni per lei e la rispetta senza saltarle addosso. Di sicuro questo non è il mondo reale, ma una visione favolistica di essa.

Una generazione 2.0 descritta in modo inverosimile. È cosa nota infatti che il backstage e i suoi primi attori non sono poi così romantici, e che le ragazze di oggi sono piuttosto disinibite. Con questo non voglio dire che non si possa romanzare una storia come meglio si crede, ma sarebbe d’uopo parlar di favola moderna, piuttosto che di storia romantica.

“…mi avvicino a lui è gli do un bacio casto. <Charlotte>, mi sussurra sulle labbra, e mi bacia ancora. Ha le labbra calde e il nostro respiro si fa vapore a contatto con l’aria fredda. Non voglio lasciarlo andare. Voglio che la sua bocca si unisca ancora alla mia finché l’inverno non evapora nella primavera. Voglio restare qui, nascosta tra gli alberi di Natale finché la notte non oscura il cielo e tutti dovranno tornare a casa. Ma Tate scosta le labbra dalle mie, e siamo due nuvole di calore nella neve ghiacciata. E poi sento i fiocchi scendere galleggiando dal cielo grigio e silenzioso. Nevica. Soffici cristalli atterrano tra i miei capelli e sulle sue spalle. E in quel momento, tra le sue braccia, ho tutto quello che potrei mai desiderare.”

Quello che non mi ha convinto, sebbene questo sia un romanzo sicuramente congegnato per i teenager, è il modo semplicistico con cui è stata affrontata l’intera vicenda, troppo frettolosa in alcuni punti, poco introspettiva in altri. Non vi nego che spesso il rapporto fra Charlotte e Tate mi ha riportato alla mente lo stile di vita di Barbie luce di stelle e Ken Rockstar. Da piccola li adoravo, ma oggi forse non ho più l’età per giocare con loro.

Dunque se amate le favole, se siete romanticissime, se credete nel vero e unico grande amore, allora questo è il romanzo che fa per voi.

xoxo Marylla

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *