Eccoci alla seconda intervista di questo primo venerdì di settembre: abbiamo avuto il piacere di poter rivolgere qualche domanda all’autrice Pamela Boiocchi anche lei, insieme a Michela Piazza, autrice di “Amori al peperoncino”.

FotorCreated

 

D: Ciao Pamela! Benvenuta su Tratto Rosa. Parlaci un po’ di te! Cosa fai nella vita?

R: Ciao e grazie! Sono una ballerina di danza del ventre e un’illusionista, oltre che una scrittrice. Vivo su un’isola in mezzo all‘oceano con il mio fidanzato prestigiatore e i miei due gatti neri.

D: Quando hai iniziato a scrivere? Ricordi il tuo primo scritto?

R: Ho scritto la mia prima storia alle elementari: era lo spettacolo di marionette di fine anno!

D: Cosa ti piace raccontare?

R: Mi piace raccontare di sogni, di come tutto sia possibile se lo si crede fortemente, di come ci sia del bello attorno a noi, se solo si alzano gli occhi al cielo e ci si ricorda di guardare le stelle.

D:Il tuo romanzo Il Riscatto del Pirata com’è nato?

R: Io e Michela, la mia coautrice, amiamo i pirati! Ciascuna di noi ha pubblicato una saga ambientata nei Caraibi (lei  „La donna pirata“, io „La maledizione di Blackbeard“). L’idea di scrivere insieme un romance „piratesco“ è nata durante una chiacchierata e ci ha subito catturate.

D:I tuoi personaggi sono pensati in base alle tue caratteristiche? Ti somigliano o preferisci immaginarli distanti da te?

R: Mi piace pensare a dei personaggi che siano diversi da me così da poter fare il gioco del ‘se fossi’ quando li metto di fronte a situazioni in cui prendere decisioni.

D:Che ruolo ha nella tua vita la scrittura?

R: Fondamentale e quotidiano

D:Che lettrice sei? Perché pensi sia importante leggere?

R: Non si può essere un bravo scrittore se non si è prima un buon lettore.

D:Se la tua vita fosse un libro quale sarebbe? E quale vorresti che fosse?

R: Domanda difficilissima! L’unico che mi viene in mente in questo momento è “L’isola di Nim”, ne hanno fatto anche un film molto carino.

D:Cosa speri che arrivi a chi ti legge?

R: Il desiderio di continuare a sognare

D:Se dal tuo libro qualcuno decidesse di realizzare un film, chi vorresti alla regia? Ti piacerebbe farne parte attivamente o saresti curiosa di vedere come ha interpretato il romanzo chi ti ha letto/a?

R: Alla regia sicuramente Gore Verbinski, chi meglio del regista di “Pirati dei Caraibi” potrebbe rendere le mie atmosfere.

D:Vuoi dire qualcosa ai lettori di Tratto Rosa? Dove possiamo seguirti?

R: Grazie per aver letto l’intervista! Se avete voglia di storie romantiche e piccantine, seguiteci su https://www.facebook.com/AmoriAlPeperoncino/

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *