12665708_230311417303619_2129532501_n

I libri hanno poteri inimmaginabili. Riescono ad unire persone diverse, a far ritrovare gli animi smarriti, accendere la curiosità e le coscienze, distrarre le menti instancabili,  ma anche a rendere un luogo più accogliente, avvicinare distanze incolmabili, raggiungere luoghi e cuori isolati. Ma ai libri non basta. Ai libri non è mai bastato nulla. Riescono persino a farsi altro, si spogliano dei loro contenuti per farsi mezzo di solidarietà. È chiaro a tutti, però, che un libro, senza esser letto, resta chissà dove a prender polvere, e senza esser mai usato resta solo un libro su uno scaffale. Sono le nostre sensibilità, dunque, a dargli forma, a costruire là dove ancora, forse, sono state messe solo le fondamenta.  E Viviana Leo la sua sensibilità l’ha messa a disposizione di un fine nobile: ha reso libri mezzo di solidarietà per sostenere chi ogni giorno dà tanto, in silenzio, senza chiedere aiuto a nessuno.

Ci sono un gruppo di volontarie, gli angeli degli animali, che ogni giorno raccolgono randagi dalle strade di Calimera, un paesino in provincia di Lecce, e, pur non avendo una struttura alle spalle, si adoperano affinché questi vengano curati nel migliore dei modi. Fanno tutto da sole, Stefania, Anna Maria, Manuela, Daniela e Sabina; gli danno stallo, vaccini, cibo, si occupano della sterilizzazione, sverminazione, microchip, adozioni e controlli pre e post adozioni. Un bell’impegno, no? Ma che legame hanno i libri, Viviana Leo e queste splendide donne? Il collante è Viviana che, compaesana delle volontarie e appassionata di libri, oltre che autrice, ha pensato di aprire una lotteria con in palio i libri che autori emergenti hanno messo a disposizione gratuitamente per i vincitori. Partecipare è abbastanza semplice. Basta acquistare il biglietto, versando un minimo di 3 euro e aspettare il 12 febbraio. I soldi verranno devoluti tutti in favore degli amici a quattro zampe e i vincitori potranno scegliere tra cinquanta libri in palio. Saranno gli autori poi, a proprie spese, a mandare i libri autografati ai fortunati e generosi partecipanti. Per maggiori informazioni basta visitare l’evento ufficiale su facebook ( https://www.facebook.com/events/727388440731936/ ) o, se privi di un profilo facebook, scrivere alla redazione di Tratto Rosa entro il 12 febbraio.

Ogni tanto accade che i social siano mezzo di diffusione, divulgazione e aggregazione per nobili fini; ogni tanto accade che si riesca a costruire qualcosa di buono persino a chilometri di distanza. Ognuno fa quel che può ma spesso è proprio chi può che non fa niente. Dunque è importante tutto. È importante anche solo l’impegno, anche solo l’entusiasmo e la volontà di aiutare chi da solo non può aiutarsi. E a chi si lamenta, asserendo con feroce convinzione che andrebbero aiutate le persone, che i cani sono cani, che ci sono cose più importanti a cui pensare… penso che se voi, se tutti voi che vi lamentate faceste qualcosa per le cose che ritenete più importanti, beh, allora questo mondo non sarebbe poi tanto male.

Partecipate e condividete! Ricordate… ognuno fa quel che può ma il potere non è niente finché non arriva il forte e caparbio volere. Buona fortuna!

Alessia Di Maria.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *