“Love. Un incredibile incontro”, è il romanzo che fa parte della serie più amata dalle lettrici americane. Finalmente è arrivata in Italia, grazie a Newton Compton Editori, che mi ha permesso di leggere questo romanzo in anteprima. E’ già un bestseller mondiale, ed io so perché: tutta colpa dei magnifici fratelli Slater!

SINOSSI

love-un-incredibile-incontro_7689_x1000Keela Daley è la pecora nera della famiglia. È sempre venuta dopo sua cugina, Micah. Anche sua madre aveva occhi solo per la splendida Micah, mentre Keela passava inosservata. Ora sono cresciute, Micah sta per sposarsi e ancora una volta i riflettori sono tutti puntati su di lei. Alec Slater è scapolo, nessuna donna resta nel suo letto per più di una notte. Fa quello che vuole e non deve rispondere a nessuno. Almeno finché non incontra un’irlandese dai capelli rossi come il fuoco. Che lo mette a dura prova. Keela odia ammetterlo, ma ha bisogno di un favore da quell’uomo arrogante. Ha bisogno che lui la accompagni al matrimonio di Micah e finga di essere il suo fidanzato. Alec accetta di aiutarla, ma ad alcune condizioni…

RECENSIONE

Un incontro, almeno quello del cuore, lo si immagina sempre a suon di violini, al profumo di rose rosse, al sapore di caviale e champagne, sotto il luccichio di stelle e diamanti. Non è così per Keela Daley e Alec Slater. Il primo incontro è in un triste e grigio parcheggio, dove la sua amica Aideen la sta aspettando. Sguardi di fuoco minaccioso e sputa sentenze ecco cos’è il primo approccio Keela/Alec. Alec, il fascinoso e sexy non si risparmia in battute sconce e provocanti e Keela schiva i colpi e le frecciatine rispondendolo a tono, sperando vivamente che lo loro strade non si incrocino più. Non è così però, anzi… Keela sarà quasi costretta a recarsi a casa Slater e supplicare l’aiuto di Alec.

Non ero una vigliacca. Sarei andata fino in fondo al cento percento e avrei chiesto ad Alec di accompagnarmi a questa buffonata di matrimonio. Alla peggio mi avrebbe detto di no. In più, l’avevo visto solo una volta in tutta la mia vita e viveva vicino al mio quartiere da più di tre anni. Se mi avesse rifiutata, era probabile che non l’avrei incontrato tanto facilmente. Almeno, lo speravo.

Vestito bluette, converse ai piedi e boccoli in ordine, Keela era pronta per andare in battaglia. Una battaglia che sperava di vincere; affrontare quell’odiosa di sua madre, che l’aveva sempre sminuita dinanzi a sua cugina Micah, che per di più si stava per sposare con il suo ex, senza uno straccio di finto fidanzato, non era proprio cosa immaginabile! Sentiva, il cuore martellare nel petto e le farfalle allo stomaco, dinanzi a quell’energumeno e divino di Alec, che si presentò alla porta a petto nudo e con un drago tatuato. Irresistibile e incredibilmente hot, difficile per Keela da ignorare, anche se lo riteneva un volgare caprone.

Tra battute al vetriolo e sguardi penetranti e che promettono fusioni incredibili, Alec accetta la proposta, alle sue regole però. Keela, che non ha granchè alternative, accetta, confidando nelle sue capacità. Da regina dell’autocontrollo, quale lei si ritiene, confida nel vincere questa scommessa con questo giovane adone del sesso. E, ma “gattina” (così Alec chiama Keela) non sa chi ha di fronte, e soprattutto non sa di cosa è capace l’animo umano quando v’è attrazione e tentazione: molto difficile resistere!

Si parte alla volta delle Bahamas, dove si svolgerà la cerimonia nuziale della cugina Micah e del suo ex Jason, e ne succederanno di tutti i colori. Tra resistenza ed attrazione, un ex fastidioso ed insistente nei paraggi, una madre ingombrante e saccente, talvolta antipatica, e l’atmosfera romantica di questa terra di mare, certo non vi annoierete a leggere la storia di Alec e Keela. Una storia divertente, intrigante, piena di azione e colpi di scena, a tratti bizzarra, che vi piacerà sicuramente. Perché da quell’incontro tutto cambia e tutto si risolve per il meglio.

Questa storia mi è piaciuta parecchio, fin dalla sua copertina black&white e con un tocco di color tiffany. Ho adorato la scena iniziale con cui si alza il sipario a questo “incredibile incontro”: Storm, il cagnolone sornione di Keela lo erigerei a monumento! E’ lui il must della storia, il vero cult di questa vicenda. Con quell’aria da menefreghista sbruffone, incurante del mondo circostante, Storm è l’emblema del vivi e lascia vivere, tra pappe, giretti all’aperto e flatulenze libere! Più divertente e strafottente di Nebbia, il cane di Heidi, quel pastore tedesco di Storm piacerà a tutti, grandi e piccini, per il suo peso non proprio piuma, per le sue zampate e per quel simpatico atteggiamento da finto indifferente.

L’unica pecca di questo romanzo è che si presta a facile frasi scurrili, un po’ troppe parolacce per i miei gusti. Tuttavia, credo che le nuove generazioni 3.0 sapranno apprezzare pure queste!

4stelline

Alla prossima

Marianna

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *