I grandi romanzi russi sono riconosciuti dalla critica e dal pubblico come uno dei vertici più alti della letteratura mondiale. Tutti abbiamo sentito nominare almeno una volta opere come Guerra e Pace o Delitto e Castigo.

Nonostante questi romanzi siano ambientati in un luogo lontano e narrino di una particolare società ormai lontana e scomparsa come quella della Russia dell’Ottocento o dei primi anni del Novecento, tanti lettori li sentono ancora vicinissimi. Nonostante l’intreccio di trame articolatissime e l’azione di numerosi personaggi sfaccettati e complessi, il lettore vi trova degli universali che rendono queste opere dei classici immortali, non a caso, questi romanzi ancora oggi continuano a sedurre l’immaginario collettivo, tanto da ispirare nuovi riadattamenti cinematografici e teatrali.

I temi affrontati di solito sono tra i più vari: i personaggi di questo mondo discutono delle caratteristiche dell’“anima russa”, si scontrano su Dio e l’origine di tutte le cose. Sono soldati, rivoluzionari, scrittori, asceti o persone sconvolte dalle più stravolgenti passioni. L’amore è infatti uno dei temi più importanti della letteratura russa, capace di parlare ancora oggi ai cuori dei contemporanei. Ecco quattro romanzi a sfondo amoroso imperdibili per gli appassionati di letteratura russa, o per chi, curioso, voglia avvicinarvisi:  

1) Evgenij Onegin di Aleksandr Puškin

Aleksandr Puškin è considerato il padre della letteratura russa moderna. Fu un immenso poeta, che visse effettivamente una vita piena di avventure e d’amore, tanto da morire in duello proprio per l’onore di una donna. Uno dei romanzi migliori per avvicinarsi alla sua opera è Eugenio Onegin, una storia d’amore travagliata e appassionata, dalla quale si desume uno spaccato molto interessante sulla società russa dell’epoca, rappresentando uno scritto che non manca di arguzia e satira sociale.

Il protagonista del romanzo è Eugenio Onegin, un dandy che trascorre la sua vita oziosa manifestando disillusione e noia verso tutto ciò che lo circonda. Ritirandosi in campagna diventerà amico di un poeta, il giovane Vladimir Lenskij. Il poeta è fidanzato con Olga, la quale ha una sorella, Tatiana, che immediatamente perde la testa per Eugenio. Inizia così un gioco complesso di attrazioni, di illusioni e di ripensamenti, di noia e di passione che culminerà in un tragico duello. Amore, vita e arte si intrecciano…  

Grandi romanzi russi
Fonte: Wikimedia Autore: MGM Licenza: Public Domain

2) Anna Karenina di Lev Tolstoj

Anna Karenina, romanzo di Lev Tolstoj, viene considerato da più voci l’opera d’arte perfetta, un testo incomparabile, tanto che secondo Vladimir Nabokov rappresenta “il capolavoro assoluto della letteratura del XIX secolo“. L’amore muove tutta la trama del romanzo. Tolstoj scrive della proibita passione che intercorre tra Anna Karenina, dama dell’aristocrazia pietroburghese, moglie del nobile Karenin e il giovane Vrònskij, affascinante ufficiale dell’esercito russo.

Questo amore extraconiugale sarà tormentato, condannato dalla società e vissuto con profondo senso di colpa. L’amore però ha tante diverse forme in questo romanzo, non solo quello della tragedia. Tolstoj dipinge anche infatti l’amore tra il buon Levin e la dolce Kitty, che vivranno la loro storia lontani dal clamore della città, in armonia con la natura e il mondo circostante.  L’opera vanta numerose riproposizioni cinematografiche, tra le più note quella interpretata da Greta Garbo nel 1935, la più recente risale al 2012 e vede alla regia Joe Wright, come attrice principale Keira Knightley nei panni di Anna Karenina.

3) Le notti bianche di Fëdor Dostoevskij

Fëdor Dostoevskij rappresenta uno dei più noti romanzieri di sempre. Le sue opere hanno indagato l’animo umano tutto, in tutte le sue sfumature più profonde. Nelle sue opere l’amore gioca un ruolo fondamentale, spesso i protagonisti dei suoi romanzi perdono la testa per donne ciniche e spietate, che li portano alla rovina, o al contrario, vengono soccorsi da donne angeliche, dall’animo puro e generoso. Anche nella vita reale di Dostoevskij le donne hanno avuto un ruolo salvifico e di grande aiuto nella produzione della sua opera. Lo scrittore era infatti spesso a corto di denaro, non di rado si trovava a dover scrivere in fretta per accontentare quanto prima gli editori e ripianare i suoi debiti di gioco.

In un contesto come questo si rivelò una figura chiave l’amata Anna Grigorievna Snitkina, stenografa che contribuì in modo decisivo alla tormentata scrittura del romanzo “Il Giocatore”. Dostoevskij ha riflettuto spesso sul valore di un incontro che cambia la vita, dedicando al tema uno dei romanzi più romantici e malinconici di sempre, Le notti bianche. In una Pietroburgo nella quale il sole splende fino alla notte per il fenomeno delle “notti bianche”, un giovane scrittore di poco successo si aggira come un fantasma per la città, osservando gli altri, vivendo in un mondo di fantasie e solitudine. Questa atmosfera è la cornice dell’inaspettato incontro con una giovane donna, Nasten’ka. Tra i due si instaura un rapporto dolce e malinconico, una sorta di sogno ad occhi aperti vissuto tra confidenze, voglia di vivere e paura di una vita crudele e lontana, dalla quale però non si può mai fuggire veramente.

4) ‎Il dottor Živago di Boris Pasternak

Il dottor Živago è un noto romanzo di Boris Pasternak, dal quale è nel 1965 è stata tratta l’omonima pellicola interpretata da Omar Sharif, vincitrice di ben cinque premi Oscar. L’opera è ambientata nei primi anni del Novecento e vede come protagonista Jurij Andrèevič Živago, un medico russo amante della scrittura, che vivrà alcuni dei più grandi sconvolgimenti della sua epoca, come lo scoppio della Prima Guerra Mondiale e la Rivoluzione d’Ottobre. Le vicende della storia si intrecciano con la vita privata di un individuo, continuamente stravolta e duramente messa alla prova. Un susseguirsi di tragici eventi lo porterà ad allontanarsi dalla sua famiglia e a vivere situazioni di grande pericolo, ma anche di tenerezza e di amore struggente. Živago conoscerà infatti la bella Lara, suo grande, sofferto e inestinguibile amore.  

I grandi romanzi russi
Fonte: Flickr Autore: Susanlenox Licenza: Public Domain

  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares
  • 5
    Shares

2 Comments on “Quattro grandi amori della letteratura russa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *