Buon pomeriggio Trattine! Ho letto e recensito, grazie a Leggereditore, un romanzo talmente bello che è catartico. “Fino all’ultima parola” di Tamara Ireland Stone, è IL ROMANZO, quello indimenticabile, da leggere almeno una volta nella vita.

Titolo: Fino all’ultima parola

Autore: Tamara Ireland Stone

Editore: Leggereditore

Genere: Mainstream 

Ebook: 4.99 euro Cop. Rigida: 14.90 euro

Link d’acquisto: Amazon

SINOSSI

A prima vista Samantha McAllister sembra essere come tutte le ragazze della sua età, ma dietro il suo aspetto curato nasconde un segreto che non ha mai confidato a nessuno. Tormentata da un flusso continuo di pensieri negativi, paranoie e fissazioni, come quella per il numero tre, Sam soffre di un disturbo ossessivo-compulsivo che rende difficile non solo il suo rapporto con gli altri ma anche e soprattutto con sé stessa. C’è solo un luogo in cui riesce a sentirsi veramente libera: la piscina, per lei fonte di ispirazione, riconciliazione con il mondo e, soprattutto, con la propria mente. Ma una volta fuori dall’acqua, è tutta un’altra storia… Forse ciò di cui avrebbe bisogno è circondarsi di amici migliori, veri e profondi, proprio come lei. Decide così di entrare in un gruppo segreto, l’Angolo dei Poeti, per aprirsi a nuove esperienze. E qui, in modo del tutto inaspettato, incontra Aj da cui si sente subito attratta. Per Sam, però, è tutt’altro che naturale lasciarsi andare, e assecondare i propri sentimenti non sarà affatto un’impresa facile…
Un romanzo sull’importanza dell’amicizia autentica e vera, per ritrovare sé stessi lungo un emozionante percorso attraverso le parole.

RECENSIONE

Tre. Il numero dei blocchi di partenza della piscina, il numeretto finale del contachilometri al momento del parcheggio dell’auto, i tre graffietti sulla nuca.

Tre segreti: il disturbo ossessivo-compulsivo, AJ, l’angolo dei Poeti.

Tre mondi separati che non si conoscono: le amiche di Sam, il gruppo segreto che scrive poesie, la dottoressa Sue.

Tre lettere, una sola persona, una tripla personalità: SAM.

Samantha McAllister all’apparenza è una ragazza popolare e alla moda, cotonata e agghindata come la migliore delle “Gossip Girl”, una di quella che fa parte del gruppetto delle belle e inarrivabili della scuola, per intenderci. E per stare nel giro e nascondere la sua vera natura Sam si adatta a comportarsi come l’etichetta della gang vuole: party esclusivi, abiti glam, snobbismo. Però Sam non è come le altre.

Sam è la ragazza dai cattivi pensieri, dalle ossessioni continue, dal bisogno di avere dei punti fermi che le fanno da bussola, esattamente come la stella polare indica il nord ai marinai. Sam necessita di psicoterapia continua, di scomporre i pensieri negativi ed ossessivi in qualcosa di più lineare e semplice, di accettarsi e migliorarsi, e soprattutto di mostrarsi per quella che veramente è.

Il nuoto è uno dei “remedia” che le spengono i pensieri. L’acqua annulla ogni suono e le trasmette calma e serenità. Poi ci sono i quaderni: rosso, blu e giallo, dove si affollano pensieri, sentimenti e iniziative. Ma ancora non basta a Sam, per essere Summersam, la ragazza felice e spensierata che sta sott’acqua come un pesce libero.

Sarà provvidenziale “la conoscenza con un’amica speciale”, Caroline, e l’angolo dei poeti a far uscire Samantha McAllister dal guscio. E l’amore di AJ farà tutto il resto. Sam si schiuderà al mondo come un fiore alla primavera.

Tamara Ireland Stone, al suo primo esordio italiano grazie a Leggereditore, mi ha letteralmente conquistato con questa storia vera, autentica, straordinaria.

Ha dipinto la cruda e diversamente abile realtà di una adolescente frastornata dal rumore delle parole che picchiano nella sua testa ininterrottamente, come il suono di violente gocce di pioggia sui vetri dell’auto. Ha fotografato ciò che molto spesso sta dietro l’obiettivo, ovvero i timidi, gli introversi, i reietti, che hanno una voce nascoste nella poesia, nella musica, nel nuoto, o in qualunque altra forma d’arte. Ha raffigurato con il cuore semplice e scanzonato il primo e vero amore, quando tutto ancora è libero e nulla ancora ti lega, utilizzando le anime pure di Sam e AJ come protagonisti della scena. Ha disegnato, utilizzando tutti i colori della tavolozza, le milioni di sfumature che può assumere l’amicizia, passando dalle tinte fosche a quelle più luminose e trasparenti.

E ha scolpito, infine, che la diversità è bella ed arricchisce.

Tamara Ireland Stone, con un linguaggio discorsivo, fluido ed incisivo mi ha raccontato una storia indimenticabile.

Lettori, lasciatevi travolgere dalle emozioni e dalla narrazione impeccabile di Tamara Ireland Stone.

xoxo Marylla

  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    10
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *