Buon pomeriggio trattine! Oggi Gioia De Bonis ci parla di Amore Carbonaro di Mila Orlando, un romanzo al sapore pepato che Leggereditore ha incluso nella collana “Chef per amore”.

Titolo: Amore carbonaro

Autore: Mila Orlando

Collana: Chef per amore

Editore: Leggereditore

Ebook 1.99 euro Cop. rigida 10.00 euro

Link d’acquisto: Amazon

SINOSSI

Anna Lorenzi è una donna dalle mille risorse, capace di destreggiarsi tra lavoro, impegni quotidiani e una figlia adolescente avuta troppo presto e dall’uomo sbagliato. Ma c’è una cosa che proprio non le riesce: cucinare. L’unico piatto che raccoglie consensi da parte dei suoi ospiti sono gli spaghetti alla carbonara, il cavallo di battaglia di Anna. Per questo motivo, come regalo di compleanno, sua figlia Claudia decide di iscriverla alle lezioni di cucina tenute da un famoso chef. Ma tra i compagni di corso Anna si ritrova Giacomo Landi, un collega che come lei ambisce a diventare direttore operativo della azienda per cui lavorano, la Star Event. Come per magia, in cucina i vecchi rancori sembrano messi da parte e i due provano addirittura a realizzare un progetto comune per l’acquisizione di un nuovo cliente. Ma a lungo andare le cose non proseguono per il verso giusto, la tensione tra Anna e Giacomo si riaccende e arriva inevitabile il momento per chiarire ogni malinteso oppure chiudere i rapporti per sempre… Un romance dal retrogusto pepato sullo sfondo della Città Eterna.

RECENSIONE

Amore Carbonaro di Mila Orlando è particolare fin dalle prime pagine e mi ha colpito per l’aria frizzante che si respira al suo interno, ma partiamo dall’inizio.

Anna Lorenzi è una donna che ha sofferto per amore, ha 37 anni e una figlia sedicenne avuta da un matrimonio finito male. Il suo ex marito, Fabio, l’ha lasciata da sola quando la loro bambina aveva solo tre anni e lei l’ha cresciuta da sola, facendole da madre e padre. Anna ha deciso di rinunciare all’amore non solo perché non ha tempo per innamorarsi ma anche e soprattutto per paura del sentimento che già l’ha fatta soffrire in passato.

Nella vita di Anna il lavoro arriva secondo all’amore che prova per Claudia. La Star Event l’azienda che organizza eventi per cui lavora è la sua vera valvola di sfogo, è il posto dove può dare libero sfogo alla sua vitalità, che invece negli altri ambiti della sua vita sembra quasi inesistente. Qui entra in gioco il bellissimo Giacomo Landi, 40enne anche lui divorziato, che Anna odia (ma credo in un certo senso lo invidi anche) dal primo momento in cui l’ha visto.

Giacomo non solo è bellissimo, elegante e decisamente sexy, ma è anche libero. Lui fa tutto quello che vuole e quando vuole, soprattutto con le donne. Giacomo è un seduttore, adora le donne e ama conquistarle ma anche essere conquistato. Fin dalle prime pagine del romanzo lo troviamo in compagnia di donne bellissime, ma lo vediamo anche sfuggente, perché lui le donne dopo averle avute le lascia. Nessun legame è il suo motto.

Le loro strade si incontrano e si scontrano quando al loro capo Samuele (sì, lavorano assieme!!!), detto SATANA, decide di mettere in palio una promozione: chi presenterà il miglior evento per il Dottor Alberto Mancini riceverà l’impiego che ha sempre desiderato con uno stipendio da capogiro.

I due rivali cominciano perciò a lavorare a stretto contatto, la tensione è palpabile ma lo diventa ancora di più dopo un momento in cui la passione esplode. Galeotto l’ascensore, che si ferma lasciandoli al buio bloccati fra due piani, Giacomo scopre insieme ad Anna che forse fra loro non c’è solo odio, e che quell’emozione che entrambi hanno provato in quel momento non è stato solo dettato dalla paura del buio di lei e dalla voglia di tranquillizzarla di lui.

Anna però è sfuggente, sembra essersi dimenticata di quel bacio, anche se Giacomo sa bene l’effetto che lui fa su di lei. È palese, anche agli occhi di Sofia, la migliore amica e collega di Anna, che cerca di spingerla fra le braccia del bel 40enne.

Ora, voi direte … e la cucina: cosa c’entra? Beh, se c’è una cosa che Anna non sa fare è cucinare (se non contiamo la sua mitica CARBONARA!) e Claudia, sua figlia, stanca del piatto forte della madre e delle troppe cene da asporto, decide di iscriverla ad un corso di cucina tenuto da un cuoco che sembrerebbe la fusione fra Carlo Cracco e Simone Ruggiati. A questo corso, dopo l’ennesima litigata con Anna (anche se in realtà è più una schermaglia di lei che non vuole uscire con lui, né cedere alla passione che oramai li avvolge), si iscrive anche Giacomo, che invece è un ottimo cuoco, e da lì in poi ne leggerete delle belle.

Riuscirà Anna a lasciarsi andare? Giacomo capirà che Anna potrebbe essere la donna della sua vita?

Anna riuscirà ad imparare a cucinare o resterà fedele alla sua carbonara?

Chi otterrà la promozione?

Beh, non sta a me dirvelo! Io posso solo consigliarvi questo splendido romanzo dallo stile fresco e dalle scene divertenti che lasciano col sorriso e dalle scene sensuali calibratissime che riescono a conquistare il lettore senza fargli storcere il naso.

Leggete la storia di Anna e Giacomo perché così otterrete i giusti ingredienti per la ricetta dell’amore vero … pardon CARBONARO!

Gioia De Bonis

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

4 Comments on “Recensione: Amore Carbonaro di Mila Orlando.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *