Baciami sotto la neve di New York di Catherine Rider: una lettura breve, leggera e che sebbene sia natalizia consiglio anche alle lettrici che hanno più uno stile alla Grinch!

Titolo: Baciami sotto la neve di New York

Autore: Catherine Rider

Editore: Newton Compton

Genere: Contemporary romance

Ebook: 4,99 euro Copertina rigida: 8,50 euro

Link d’acquisto: Amazon

Sinossi:

La Grande Mela riuscirà a riparare due cuori infranti?

È la vigilia di Natale all’aeroporto JFK di New York. Charlotte è una studentessa inglese, in attesa del suo volo verso casa. Ha passato il peggior semestre della sua vita e non vede l’ora di lasciare a terra il malumore. Anthony è un newyorkese DOC e sta aspettando la sua ragazza per farle una sorpresa. Quello che non sa è che sta per essere lasciato, proprio in mezzo alla folla. Quando il volo di Charlotte viene cancellato a causa di una bufera, la ragazza si rassegna a trascorrere la notte in giro, in compagnia di Dimentica il tuo ex in dieci semplici step, il libro che ha appena acquistato al duty free, e di Anthony, che proprio non se la sente di tornare a casa. I due trascorreranno insieme la notte, chiacchierando e cercando di riprendersi dalle loro sconfitte sentimentali. Pian piano, grazie all’incanto della neve e alle luci magiche della città, la sofferenza lascerà il posto a qualcosa di nuovo nei loro cuori. Ma una corsa in metropolitana potrebbe impedire loro di rivelare quello che provano davvero: riusciranno a ritrovarsi prima che il volo di Charlotte parta per sempre?

Recensione:

Galeotto fu il libro… Questa citazione dantesca è perfetta per il romanzo di Catherine Rider, infatti tutto ha inizio quando Charlotte, in uno scatto d’ira all’aeroporto JFK, amareggiata perché dovrà passare il Natale da sola a New York, lancia un libro dal titolo “Dimentica il tuo ex in dieci semplici stepe colpisce Anthony. Tutti e due hanno il cuore infranto, Anthony è stato appena scaricato mentre Charlotte sperava di lasciarsi alle spalle New York ed il suo ex Colin. Il fatto che sia la Vigilia di Natale e tutti si preparano per cenare insieme non aiuta, il loro morale è ai minimi storici, Anthony in particolare non ha la minima intenzione di tornare a casa e festeggiare con la sua famiglia, finché non hanno un’idea: passare la Vigilia seguendo i vari step del libro.

Così in una New York innevata e con la tipica atmosfera della Vigilia, si passa infatti da negozi super affollati a strade deserte ai cori natalizi, i due ragazzi trascorreranno la serata facendo cose che con i loro ex non potevano fare. Cambieranno look, adotteranno una cagnolina a cui daranno il nome di Errore, accompagneranno Doug (un personaggio esilarante) ad una festa per single e arriveranno addirittura a giocare con le slitte in mezzo a Central Park.

Quella che si prospettava come la Vigilia di Natale più deprimente della storia si trasforma invece in una serata piacevole, divertente ma soprattutto il loro incontro, la loro reciproca compagnia li aiuterà a capire veramente chi sono e cosa desiderano senza più sentirsi sbagliati o fuori posto.

La ragazza che ha incontrato stasera era a terra, ma alla fine si è rialzata e ha conquistato la città…con lui al suo fianco. Una ragazza che non sapeva dove sarebbe finita o dove voleva andare, che si sentiva fuori posto ovunque e ha avuto la forza di rispondere da sola alle sue domande. Questa è la versione di me stessa che riporterò a Londra…Anthony ha sempre saputo che c’era.”

Il loro Natale alternativo ci infonde un messaggio profondo, la vera essenza dello spirito natalizio, cioè che non importa dove e come si festeggiano i giorni natalizi ma l’importante è stare insieme! Come dice Colin, riferendosi ad una famosa canzone natalizia “Have yourself a Merry Little Christmas”: A volte il Natale è proprio questo. Cavarsela alla meno peggio…

La lettura è scorrevole e divertente, sebbene il romanzo sia breve i personaggi vengono comunque rappresentati a tutto tondo, con la loro ironia e i loro più profondi segreti. Ma c’è un appunto che devo fare e che mi trattiene da dare 5 stelle al romanzo! Purtroppo l’epilogo del romanzo non ha soddisfatto la mia curiosità, volevo saperne di più…

Sweet reads!

Erika Biagioni

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

One Comment on “Recensione: Baciami sotto la neve di New York di Catherine Rider.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *