Titolo: Christmas Party
Autore: Carole Matthews
Editore: Newton Compton
eBook 4.99 Cop. Rigida 9.90

SINOSSI

Louise Young è una madre single e la sua priorità è occuparsi della figlia, Mia. Ha un buon lavoro in una grande azienda internazionale, ed è piuttosto soddisfatta. L’unico problema è il suo capo, che non sa tenere le mani a posto, ma Louise riesce comunque a gestirlo… Ciò per cui non ha davvero tempo è il romanticismo. Almeno fino a quando non incontra Josh Wallace, l’uomo che sta scalando i vertici della sua azienda. E che è presente anche alla festa di Natale organizzata per i dipendenti. Louise in genere non ama partecipare a questi eventi mondani, ma per l’occasione ha sciolto i capelli, ha indossato un bel vestito ed è intenzionata a passare una serata divertente, complice l’ottimo champagne. È del tutto ignara che intorno a lei qualcuno è impegnato in giochi troppo pericolosi per godersi la festa. Finché non si trova lei stessa coinvolta in quei giochi… E quella, allora, diventerà una notte da ricordare.

RECENSIONE

La Matthews è una specialista nel raccontare il Natale. Lo fa in modo straordinariamente sentito. Quando racconta sembra una slitta che scampanellando va a portare i doni. E a noi lettori ci ha donato tutta l’ebbrezza della festa, tra brindisi, scintille, e la possibilità di realizzare un sogno.
Per Louise, protagonista del romanzo, il Natale non è stato sempre un momento felice, anzi negli ultimi anni della sua vita è sempre stato un momento triste, motivo di malinconia e mancanze. Ma dopo essersi spaccata la schiena per anni ed essersi rimessa in carreggiata, può iniziare a sperare al meglio, e chissà che la magia del Natale non gli porti un dono inaspettato e gioioso.

Penso che i miei genitori fossero imbarazzati, preoccupati per quello che avrebbero pensato i residenti di Clonmel Close nel vedermi tornare a casa, con i debiti fino al collo, la coda fra le gambe, una figlia e una relazione clamorosamente fallita. Ma adesso che ho un lavoro da favola e mi sto rimettendo in piedi, hanno di nuovo qualcosa di cui vantarsi.
Mio padre avanza verso la casa che si erge magnifica davanti a noi, ancora incerto se sia davvero il posto giusto. Il lungo, diritto viale di ghiaia è fiancheggiato da due immensi prati punteggiati da statue illuminate nell’oscurità. Fra gli alberi intorno a noi sono appesi fili di luci lampeggianti.”
“L’utilitaria di papà sembra ancora più piccola, sovrastata da tutto questo splendore. Lo scricchiolio degli pneumatici è troppo sonoro, quasi volgare. La dimora sembra modellata su un castello francese, completa di mura scolpite e bellissime torri. Tutte le finestre risplendono di luci e ci sono due enormi alberi di Natale ai lati della vasta scalinata che conduce alla porta d’ingresso. Chi mai potrebbe possedere un castello del genere?

Un castello quasi incantato, sotto le luci dei lustrini delle signore e delle bollicine dello champagne. Un uomo, affascinante, e tanto gentleman da sembrare finto. Colleghi e rispettivi partner alla ricerca del raggiungimento della serata perfetta. Un party dove ne succedono di tutti i colori….
Il romanzo, scritto in terza persona, è narrato in modo coerente e fluido. La marea di personaggi può generare qualche piccola confusione, ma che festa di Natale sarebbe con pochi invitati?
Personalmente non amo molto le descrizioni lunghe, o i romanzi incentrati su un unico evento – in questo caso un Christmas party- tuttavia devo riconoscere che Carole Matthews ha saputo trattare l’argomento. Onestamente avrei risparmiato qualche pagina in più al lettore, non proprio necessario per l’evoluzione della storia. Tutto sommato è un bela storia da leggere nel periodo natalizio.

xoxo Marylla

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *