Una storia d’amore intensa e particolare, quella del dottore e dell’impiegata.

dottorecuoreSINOSSI

Un romanzo travolgente che racconta una storia d’amore ambientata nei nostri giorni. Una storia tenera, pulita in un mondo sporco di pregiudizi e cattiveria, che toccherà temi importanti per riflettere di cose su cui non poniamo mai l’attenzione dovuta. Una tenera storia d’amore tra un pediatra e un’impiegata che lavorano nella stessa clinica. Una storia d’amore il cui talismano sarà una rosa e un racconto che vi farà sognare perché l’amore è universale, non ha ceto sociale, età, l’amore è uguale per uomo e donna…

RECENSIONE

“Il dottore del mio cuore” è una storia a tutto cuore. In tutti sensi. Leggere per credere, care trattine. Una storia romantica, dolce come la glassa e tenera come un “morbidoso” peluche.

So a cosa state pensando: il classico clichè del bello e danaroso dottore e la umile e squattrinata impiegata della porta dello studio affianco. Bè, avete indovinato, ma…c’è un ma, lui è un pediatra e non sempre ha a che fare con un mondo infantile spensierato. Purtroppo, talvolta si trova ad affrontare sorrisi spenti e faccine tristi, genitori disperati e nonni ancora più scoraggiati. E lei, un insicura, a volte problematica donna, che scappa sempre di fronte a quest’uomo.

Si, lei scappa, e corre sempre nel vero senso della parola. Quando lo vede lei corre come Forrest Gump. Ha così paura di restare scottata da un uomo che le piace molto che continua a mettere le ali ai piedi se solo lo avvista nelle vicinanze. E il bel dottore le corre dietro continuamente.

Improvvisamente me lo trovo di fronte ed ho un sussulto, il cuore inizia a battere all’impazzata, sembra uscirmi fuori dal petto…Mi guardo in giro per capire da che parte andare per non sfiorarlo nemmeno con un dito…Per fortuna mi accorgo che alla mia destra si è aperto un piccolo varco…inizio ad aumentare il passo per andare non so dove…sento che lui comincia a camminare nella mia direzione, aumentando il passo ogni volta che anche il mio aumenta. Mi accorgo che sto correndo come una matta, coi i tacchi che mi rallentano un po’…cerco una via d’uscita…sento la sua voce che pronuncia il mio nome…scappo fuori più veloce che posso, più lontano possibile da lui…

Un fuggi fuggi generale, fino a quando non ci saranno più vie d’uscite se non quella di arrendersi all’amore, che spazzerà via insicurezze, ceti sociali, e problemi vari.

Una bella lettura questa, una bella trama e un intreccio fatto bene, quello segnato da Paola Tarasco, che ci regala parole d’amore e temi toccanti in questa vicenda. Oltre ad uno stile corretto, fluido e moderno. Tuttavia le poche pagine in cui è trattata tutta la storia, non danno quel giusto sviluppo alla narrazione, che a mio avviso necessitava di un respiro più ampio. Questo unito ad un editing più scrupoloso per la parte relativa all’effetto suspance, che poi è quello che tiene sempre viva l’attenzione e la curiosità del lettore, avrebbero dato un taglio nettamente superiore a questo breve romanzo.

13240755_278503859151041_941671278220610440_n

xoxo

Marylla

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *