Ciao dalla vostra Paty! E’ in arrivo, grazie alla Newton Compton, Dream. Offerta d’amore, di Karina Halle. Dopo Dream. Patto d’amore, dove abbiamo conosciuto Stephanie e l’affascinante scozzese Linden McGregor, è arrivato il momento di scoprire tutto su l’altro fratello McGregor, Bram e sulla bellissima mamma single Nicola. Io l’ho letto in anteprima per voi.

SINOSSI

Bestseller del New York Times
Lei pensa che lui sia un playboy arrogante.
Lui pensa che lei sia una fredda bacchettona.
Ma sta per farle una proposta che non potrà rifiutare.
Nicola Price aveva tutto: una carriera fantastica, il fidanzato perfetto, una collezione di scarpe esagerata e un appartamento in uno dei migliori quartieri di San Francisco. Ma quando rimane incinta e il suo stupido fidanzato la lascia di punto in bianco, il mondo perfetto di Nicola precipita. Senza rialzarsi. Oggi Nicola è la fiera madre single di una bambina di cinque anni e vive una gigantesca bugia. Può permettersi a malapena il suo appartamento, e tutti gli uomini con cui esce scappano quando scoprono che ha una figlia. Fatica a tirare avanti e ha paura, ed è ben lontana dalla posizione in cui si immaginava di essere a trentun’anni. La sua salvezza arriva sotto forma di uno scozzese alto, bello e ricco di nome Bram McGregor, il fratello maggiore del suo amico Linden. Bram ne sa qualcosa di orgoglio, così quando alcune circostanze tragiche fanno toccare il fondo a Nicola, le offre un appartamento dove stare in un palazzo di sua proprietà. È un’offerta fantastica, sempre che non sia un problema per lei vivere accanto a Bram, un uomo che, malgrado la sua generosità, sembra voler discutere con lei su tutto. Ma niente è gratis e mentre Nicola si rimette in sesto, scopre che l’enigmatico playboy potrebbe costarle più di quel che pensava. Potrebbe perdere il suo cuore. I fratelli McGregor portano solo problemi…

RECENSIONE

Se non avete letto Dream, patto d’amore, sappiate che incontreremo Linden e Steph in questo secondo volume, quindi, se non amate gli spoiler vi consiglio di scoprire prima la loro storia. Per quelle che invece lo hanno già letto allora conoscono già, seppur superficialmente, i due protagonisti di questa bellissima storia, Bram e Nicola.

Vivi senza rimpianti

È questo il motto della nostra protagonista, Nicola, mamma single di trentuno anni che cerca di sopravvivere malgrado la vita non sia stata generosa con lei. Il padre di sua figlia l’ha abbandonata, e ora che ha perso il lavoro non sa come pagare l’affitto. L’orgoglio le impedisce di chiedere aiuto ai suoi amici, ma quando scopre che sua figlia ha bisogno di cure mediche che non può permettersi, mette da parte l’orgoglio ma per la piccola Ava, accettando anche l’aiuto del tanto odiato e sexy Bram McGregor, fratello maggiore di Linden e playboy di professione, ovvero il genere d’uomo dalla quale tenersi alla larga.

…i donnaioli erano sulla mia lista nera, e Bram McGregor ne era di sicuro un esempio. Il che vuol dire che era il nemico numero uno, e nient’altro che un ricettacolo di calamità e la quintessenza dell’inaffidabilità.
Mi ero riproposta di evitare i guai. E non avrei cominciato a inseguirli proprio adesso, solo a causa del suo accento scozzese, gli occhi grigi, le fossette sulle guance e il fisico scolpito. E, be’, altri terribili caratteristiche.

Bram è ricco e sexy, e sa di esserlo; questo lo ha portato a fare scelte discutibili in passato, ora ha bisogno di riscattarsi e ha voglia di dimostrare a se stesso e alla sua famiglia che è cambiato, ma riuscirci si dimostra più difficile di quanto immaginasse,

«Perché alle persone piace tenersi stretta l’idea di cosa sei e chi sei. Ti hanno messo in una scatola, e per quanto tu provi a mostrare loro come sei veramente, non riescono a farsene una ragione. Punto e basta. Vogliono solo che tu sia in un certo modo, nel modo in cui ti vedono. Cambiare opinione su di te è troppo difficile. Sarò sempre Bram il buono a nulla per loro, il festaiolo, il puttaniere. Non importa che io gli racconti i miei piani, non mi prenderanno mai sul serio. Potrei farlo per cinquant’anni, potrei diventare il prossimo Branson, ma mi vedrebbero comunque nella scatola in cui mi hanno messo».

Aiutare la bellissima Nicola e sua figlia fa parte del piano per riscattarsi, cosi le offre di vivere nell’appartamento vicino al suo nel palazzo che ha appena acquistato, e questo non solo aiuta Nicola ma dà inizio alla loro incandescente storia d’amore

Voglio toccarle i capelli, sistemarglieli dietro le orecchie e perdermi nelle sue labbra. Voglio sapere che sapore hanno la sua bocca, la sua pelle, la sua dolce vagina. Voglio assaporarne fino all’ultima goccia.

una storia dove i due protagonisti si scoprono e riscoprono e dove crescono superando i loro pregiudizi e i loro limiti

Mi ha guardata come se fossi magia

Se con Linden McGregor quest’autrice mi ha incuriosita, con Bram mi ha letteralmente conquistata. Scritto benissimo, in maniera semplice e scorrevole, leggerla è stato veramente un piacere, e non solo perché parla di protagonisti sopra i 30, categoria nella quale mi riconosco pienamente, ma anche perché affronta, in modo leggero, argomenti importanti, come la difficoltà di essere una madre single, ma anche la complessità di diventare adulti e lasciarsi il passato e i propri errori alle spalle; spiega egregiamente cosa si prova a capire di dover crescere e rimediare o convivere con le scelte che abbiamo fatto in passato, perché, come in molti romanzi come questo, il nemico è il passato, quello che ci ha ferito, ma anche quello che ci ha spinto a diventare migliori o quantomeno a cercare di migliorare.
Ho amato ogni parola di questo romanzo e ora sono incuriosita da un altro componente della famiglia McGregor Lachlan, giocatore di rugby e cugino di Linden e Bram, anche lui conquisterà i nostri cuori? …
Nell’attesa godetevi questa lettura…

Paty Pat

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *