Dall’autrice di “Ho scelto te” e “Una notte per non dimenticarti”, ritorna Giulia Ross con “Giochi pericolosi”, una novella intrigante, sensuale, sorprendente.

SINOSSI

Annalisa Verri si trova in uno degli studi della Role-Playing Games, un’azienda specializzata nella realizzazione di giochi di ruolo. La sua missione è raccogliere tutti i dati possibili riguardo alle segrete fantasie dei propri clienti, per poi realizzarle nel mondo reale, ricreando ambienti e ruoli il più dettagliatamente possibile. Annalisa desidera perdere un po’ del suo autocontrollo. Vorrebbe una fuga da tutte le responsabilità ed essere controllata da qualcun altro. Amanda, una delle assistenti Role, diventa la sua game master e le promette di esaudire i suoi sogni. Il gioco durerà cinque giorni. Ogni giorno Annalisa riceverà istruzioni diverse. Il personaggio che interpreterà sarà quello di Marie, una serva perdutamente innamorata del suo padrone, disposta a ogni cosa per compiacerlo. Ma quando incontra il role player che interpreta il suo signore, Annalisa è sconvolta. È l’uomo che lei ha sempre visto nei suoi sogni…

RECENSIONE

Giulia Ross non finisce mai di stupirmi. Anche questa volta mi ha lasciato a bocca aperta, esattamente come le volte precedenti. Ho letto tutti i suoi romanzi, e questa novella, seppur nella sua brevità di battute, non è da meno.

I suoi pregi? Riesce a tenere viva l’attenzione del lettore dalla prima all’ultima pagina; dà alla narrazione quel giusto ritmo che il lettore può assecondare come se danzasse; rende elegante e fine anche gli istinti più bassi degli uomini, privandoli di ogni volgarità lessicale.

Heatan mi lasciò i capelli e le sue mani scivolarono lungo la linea dell’ombelico fino al pube. Poi con le dita mi esplorò, entrando nella mia intimità senza pietà. <<La tua pelle è liscia come piace a me, schiava>>, sussurrò sensuale. <<Credo che mi divertirò molto ad usarti…>>, concluse. Il mio ventre si contrasse, riscaldandosi immediatamente. Era un estraneo, eppure non lo era. Il mio corpo sembrava accoglierlo come se lo avessi conosciuto da sempre, ma non era così

E poi questa storia…Davvero conturbante e sconvolgente.

Riflettete un attimo: quanto siete disposti a lasciarvi andare completamente? Quanto a rischiare? Quanto ad abbandonarvi, non solo fra le braccia di un uomo che turba i vostri sogni, ma anche ad affidare a lui la vostra volontà? Oggi tendiamo ad avere sempre la situazione sotto controllo, a monitorare la nostra giornata piena e stancante. Quanto ci rilassiamo e ci concediamo del tempo?

<<Di solito è lei ad avere il controllo di tutto e di tutti. E’ talmente costretta nelle maschere che indossa ogni giorno da non sapere più cosa vuole la vera Annalisa>>. Le sue parole mi arrivarono addosso come proiettili. <<E le sue fantasie, quelle più nascoste, si accumulano proprio lì, nell’immagini di un uomo dagli occhi colore del cielo poco dopo il sorgere dell’alba>>

Ebbene, Giulia Ross, attraverso la storia di Annalisa/Marie e l’uomo dei propri sogni materializzato, vuol lanciarci proprio questo messaggio: liberiamo la mente, conosciamo meglio noi stesse e lasciamoci andare… Staremo decisamente meglio! Perchè

La perdita di controllo coincide con l’acquisizione del vero potere!

Una novella imperdibile, a mio avviso, per la storia affascinante descritta, e poi costa meno di un caffè! Se volete comprarlo cliccate (qui).

xoxo Marylla

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

12 Comments on “Recensione: Giochi pericolosi Giulia Ross, Newton Compton”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *