Oggi parliamo La mia gara con te di Sonia Gimor del primo libro della Serie Crystal, uscito in versione self e ora pubblicato in una nuova versione grazie alla casa editrice Gilgamesh Edizioni.

La storia parla di Luca, pattinatore trentenne vincitore olimpionico che, dopo aver raggiunto l’apice della sua carriera e senza più stimoli, decide di appendere i pattini al chiodo per dedicarsi alla sua associazione benefica. Mentre presenta una gara di pattinaggio femminile scopre la promessa Giulia, diciannovenne talentuosa ma con poca disciplina e, rimasto affascinato dalla giovane pattinatrice trova un nuovo scopo, quello di allenarla e portarla alle olimpiadi.

Per tutto il resto della competizione non riesco a pensare ad altro se non a Giulia. Quella splendida ragazza presto rimarrà senza un allenatore e, se non troverà subito un sostituto, la sua carriera sarà destinata a terminare ancora prima di avere la possibilità di decollare

Mi alzo in piedi e guardo con una nuova determinazione la pista di fronte a me, elettrizzato dal mio piano: caro Luca, il tuo addio alle competizioni agonistiche, non era altro che un arrivederci.

L’attrazione tra i due è istantanea; il trentenne, che si definisce arrogante, alla fine si scopre, essere un uomo attento e tenero, quasi un adolescente alla sua prima cotta, e malgrado il ruolo che ricopre e la differenza di età, i due protagonisti si troveranno coinvolti in una relazione molto intensa.

Conosco perfettamente il ruolo che devo avere nella vita di questa ragazza e ci sto mettendo tutto il mio impegno per ignorare i miei desideri, ma cazzo sono un uomo, e Giulia smuove in me emozioni con una violenza che non credevo esistesse.

Questo rapporto, ovviamente risveglierà fantasmi dal passato che cercheranno in tutti i modi di ostacolarlo
Riusciranno Luca e Giulia a vincere le loro battaglie e a tornare insieme?
Ce la faranno a mettere da parte tutto il resto per arrivare a Toronto e affrontare i campionati mondiali?

La storia di Luca e Giulia continuerà ne
“La mia vita con te”

Ed è cosi che ci saluta l’autrice dopo un inaspettato colpo di scena.
Devo ammettere che non sono un amante delle duologie trilogie ecc, mi piace arrivare a fine lettura sapendo cosa ne sarà dei miei beniamini, e quindi vi avviso: per sapere come va a finire dovrete aspettare la pubblicazione del secondo volume “La mia vita con te” che, da indiscrezioni, è in fase di revisione. Spero arrivi presto, perché sono davvero curiosa di conoscere l’evoluzione della storia tra Luca e Giulia.
L’autrice, in questa nuova versione, non solo ha cambiato la copertina, che personalmente adoro, ma ha deciso di abbandonare la narrazione in terza persona per abbracciare una in prima persona, attraverso i POV di entrambe i personaggi, dando al romanzo un sapore più coinvolgente. Anche se nel passaggio è sfuggito qualche refuso.

Scritto in modo scorrevole e semplice, si toccano, seppur in modo poco approfondito, temi importanti, come l’abuso sulle donne, senza però togliere leggerezza alla storia o demonizzare l’intero genere maschile. Si enfatizza infatti l’amore, sia quello tra i due protagonisti che quello per lo sport o per gli amici e la famiglia.
In conclusione se cercate una storia semplice, veloce e poco noiosa, da riservare ad un pomeriggio di relax, allora questa è la storia giusta.

Paty Pat

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One Comment on “Recensione: La mia gara con te, S. Gimor – Gilgamesh Ed”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *