Oggi vi parlo di uno dei romanzi più eccitanti ed adrenalici di Susan Elizabeth Phillips. La storia di una donna con una determinazione granitica e una forza quasi titanica. Vi piacerà.

SINOSSI

Piper Dove è una ragazza ambiziosa e determinata: il suo sogno è diventare la migliore detective di Chicago e riscattare un passato difficile e tormentato. Il suo primo incarico consiste nel pedinare Cooper Graham, celebre ex quarterback dei Chicago Stars, una vera e propria star in città. Peccato che venga scoperta quasi subito… Ora che rischia di perdere casa e agenzia, Piper non ha altra scelta che accettare il lavoro nel club alla moda di Cooper, lo Spiral, ma la vita dell’ex campione negli ultimi tempi è diventata piuttosto movimentata e rischia di coinvolgere la ragazza in affari ben più pericolosi di una crisi finanziaria. Qualcuno ce l’ha con Cooper e sta facendo di tutto per sabotare le sue attività e minarne la popolarità. Piper sa che ormai è troppo tardi per slegare il proprio destino da quello di un uomo che la attrae terribilmente e che sente poter essere quello giusto. Perché niente intriga di più lo spirito competitivo di uno sportivo che una sfida impossibile: conquistare una donna spaventata dai sentimenti.

RECENSIONE

Ho amato questo romanzo dalla prima all’ultima pagina, è uno dei più belli della S.E.P. La Phillips non finisce mai di sorprendermi, con le sue storie accattivanti, originali e avventurose. Mi tiene al guinzaglio. Quando leggo le pagine scritte da lei non riesco mai a staccarmi perché divento famelica, vorace di sapere dove mi porteranno un mare di parole.

Ma questo…ha superato di gran lunga ogni mia aspettativa. Semplicemente geniale! E’ riuscita a creare un’eroina sui generis che ha l’arguzia di Sherlock Holmes, la prontezza di riflessi di Tomb Raider, l’eleganza di uno scaricatore di porto, le curve e l’astuzia della Jolie in Mr & Mrs Smith.

Piper Dove è una James Bond in gonnella, a suo modo charmant ma per niente raffinata.

Avere a che fare con lei significa non annoiarsi mai, vivere fra scartoffie investigative, inseguimenti, appostamenti, pazze corse durante la notte con panini smezzati. Frequentarla, comporta ritmi frenetici, schivare risse e battute mordaci. Piper ha sempre la battuta pronta e modi rozzi e possenti che poco si confanno ad una donna. E’ tutta lavoro, e per niente casa. E non ha nessun al mondo se non se stessa. E’ una donna molto forte, che è cresciuta sotto una disciplina ferrea che non fa sconti ad errori e lamentele.

Per fortuna sul suo cammino incrocia Cooper Graham, celebre ex quaterback dei Chicago Stars. Un uomo con U maiuscola, un maschio Alfa della miglior specie, che saprà tirare fuori il meglio di Piper Dove: la sua femminilità, la sua dolcezza, i suoi sentimenti. Coop riuscirà a scalfire la muraglia innalzata da Piper nei confronti del mondo, le farà capire, con i suoi modi da gentleman alternativo, che fidarsi e affidarsi a qualcuno è meraviglioso.

Non è un rapporto semplice il loro, non illudetevi mie cari lettori. E’ un rapporto contorto e speciale al tempo stesso, basato su un equilibrio instabile, esigenze primarie ed umori altalenanti. Due caratteri fermi e possessivi che vogliono sempre spuntarla.

Ecco come andarono le cose tra loro. Sfida e competizione. Nessuno dei due era disposto a cedere.”

Un tira e molla continuo, come una fune che non ne vuole sapere di restare al centro per un buon accordo. Quando però l’attrazione diventa innegabile, Piper e Coop non posso che arrendersi a rocambolesche ginnastiche, ad una passione sconfinata, ad un rapporto intimo da guiness.

Questa cosa non può interferire con il lavoro”. “Assolutamente no.” Perchè se succedesse…” “Non succederà. Siamo abbastanza intelligenti per evitare che accada. Ed entrambi sappiamo che doveva succedere comunque. Ora possiamo andare oltre.” Amanti quando saremo nudi. Colleghi di lavoro quando non lo saremo.” Non avrei saputo dirlo meglio. ti ho già detto quanto mi piaci? Quando non ho voglia di ucciderti ovviamente.” “Comunque anche tu mi piaci, per la maggior parte del tempo.

Piper e Coop, una coppia che amerete alla follia. E anche se Coop è una stella dei Chicago Stars, è Piper la vera stella del romanzo, una donna che ho quasi invidiato per la sua forza e determinazione, e per i suoi modi di fare senza filtri. Chi non vorrebbe essere Piper Dove e avere accanto un uomo del calibro di Cooper Graham?

La S.E.P. si riconferma regina del genere, incontrastata per la sua capacità di tessere una storia d’amore come fosse un mosaico di mille tasselli che trovano il loro posto nel quadro generale solo a completamento dell’opera originale. E’ davvero una maga nell’intrecciare sentimenti, avventura e numerosi personaggi. E’ stupefacente la sua capacità di delineare ruoli e psicologie dei personaggi, anche quando quest’ultimi fanno delle semplici comparsate. La narrazione in terza persona si adatta perfettamente al ritmo della storia e ai soggetti che popolano la vicenda.

La S.E.P. è un bagaglio di cultura ed esperienza nel mondo della scrittura, un fenomeno della letteratura internazionale, non c’è nient’altro da aggiungere.

xoxo Marylla

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *