Salve Trattine! Oggi vi parlo del romanzo “Quando l’amore nasce in libreria” edito da Garzanti. Un romanzo questo, che sono sicura vi piacerà perché ci parla del potere benefico dei libri.

Sinossi:

In uno stretto vicolo di un minuscolo paesino vicino a Oxford si nasconde un posto speciale. È una piccola libreria, tutta di legno. Gli scaffali arrivano fino al soffitto e pile di libri occupano ogni angolo disponibile. Il suo nome è Nightingale Books ed è proprio qui che Emilia è cresciuta. Fra le pagine di Madame Bovary e una prima edizione di Emma di Jane Austen, Emilia ha imparato che i libri possono anche curare l’anima. È proprio questo che suo padre ha fatto per tutta la sua vita e ora è compito di Emilia: aiutare i suoi clienti grazie ai libri. Thomasina, timida e introversa, ha scoperto la cucina e l’amore attraverso i romanzi di Proust e i libri del cuoco Anthony Bourdain; Sarah, la proprietaria dell’antica villa di Peasebrook Manor, trova il suo unico conforto tra le righe di Anna Karenina; Jackson riesce a comunicare con suo figlio solo grazie al Piccolo principe. Perché per ogni dolore, per ogni dubbio, per ogni momento difficile esiste il libro giusto. Un libro che ti può salvare.

Un libro che può farti trovare l’amore. Ma adesso la libreria è in pericolo. I conti proprio non tornano, i creditori stanno diventando pressanti e un uomo d’affari senza scrupoli vorrebbe costruire al suo posto degli appartamenti di lusso. La tentazione di vendere è enorme, ma Emilia deve tenere fede alla promessa che ha fatto al padre, deve lottare per la Nightingale Books. Deve continuare ad aiutare gli altri attraverso le pagine dei libri. Grazie alle parole di Camus, Salinger, Burgess e Kerouac, forse Emilia riuscirà a trovare la chiave per risolvere i suoi problemi. Manca solo quella per aprire il suo cuore.

Quando l’amore nasce in libreria è stato il romanzo più amato dalle librerie indipendenti inglesi. Grazie a loro è subito salito ai vertici della Top Ten dei libri più venduti. Veronica Henry ci regala una storia sulla magia delle librerie e sul grande potere della lettura. Perché c’è un libro speciale per ognuno di noi. Per aiutarci a trovare una luce anche quando tutto sembra perso.

Recensione:

C’è un libro per ogni persona anche se non lo sa. Un libro che ti entra dentro e ti prende l’anima

Ho deciso di iniziare con questa citazione perché è in questa frase che risiede tutta l’essenza del romanzo.

La libreria, protagonista del libro, è la Nightingale Books e fu Julius, il padre di Emilia, ad aprirla molti anni fa ma ora che lui è venuto a mancare tocca a lei prendersene cura. Non sarà facile per Emilia lavorare alla libreria, fare fronte ai debiti e più volte scoraggiata penserà di vendere ma quella libreria è importante, è un luogo speciale in cui tutto può accadere, e dove, come dice il titolo, può nascere l’amore.

Sarà lì infatti che la timida Thomasina avrà finalmente il coraggio di parlare con il suo Jem, dove due amanti che non si vedono da anni si rincontreranno per non lasciarsi mai più. Inoltre sarà grazie ad un libro comprato alla Nightingale Books che l’ormai disilluso Jackson riuscirà a comprendere i suoi errori e a salvare la sua famiglia.

Queste sono solo alcune delle storie che avranno un lieto fine grazie ai libri. Questo libro infatti è un romanzo corale con più personaggi con le loro avventure ma un unico vero protagonista: I LIBRI.

Ho apprezzato tantissimo oltre alle dolcissime storie anche la descrizione del paesaggio, una campagna inglese bucolica, descritta con dovizia di particolari che aiutano ad immergersi nella trama e nel luogo. Sembra di essere lì e di sentire gli odori della natura, della carne arrostita, dei fiori.

Che dire di più? Possiamo noi lettori lasciarcelo sfuggire? IMPOSSIBILE.

Un diamante scintillava per un secondo, un libro poteva scintillare per sempre.

GOOD READING!

Erika Biagioni

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *