Dopo una grande assenza torna Anonima Strega, presentandoci il suo nuovo libro fantasy: “Le streghe della porta accanto”.


Titolo: 
Le streghe della porta accanto.
Autore: Anonima Strega
Genere: Fantasy
Data di pubblicazione:  05 Giugno 2019
Link d’acquisto: Amazon.

Trama:

La differenza di età può diventare un problema secondario, se devi nascondere la tua natura di strega.
Quando Vanessa viene accolta nella casa di zia Miranda, l’ultima cosa a cui pensa è l’amore, perché ha bisogno di concentrarsi su quanto ha appena scoperto. Non è mai stata una cima, i suoi interessi sono assai materiali, quindi dovrà sforzarsi parecchio per imparare a convivere con la sua natura di strega. Deve maturare, così come la zia farebbe meglio a lasciar andare il fantasma del suo antico amore.

La vita della bella Miranda è un allegro caos fatto di magie da nascondere agli abitanti del quartiere, soprattutto a quegli affascinanti comuni mortali che si sono trasferiti nella villetta di fronte: lo scapestrato Diego e il giudizioso figlio di lui, Manuel. Il primo sarebbe perfetto per Miranda, il secondo per Vanessa. Peccato che, oltre alla ‘normalità’, i due hanno un’altra caratteristica che scombina i piani e le protezioni magiche delle streghe: Diego è attratto dalle belle ragazze, mentre Manuel dalle donne mature…

Una fiaba allegra e moderna sull’importanza di accettarsi al di là di difetti e differenze.

Recensione:

È passato molto tempo dall’ultima volta che ho avuto modo di leggere e poi recensire un libro di Anonima Strega. L’attesa è finalmente terminata quando tra le mie mani è arrivato un suo nuovo lavoro dal cuore rigorosamente fantasy. Quindi, dal lontano duemilasedici ad oggi, eccomi pronta a recensire “Le streghe della porta accanto”. 

Vanessa è una giovane ragazza che scopre all’improvviso di avere qualcosa di speciale, di essere speciale. A differenza delle altre persone che conosce, lei è una strega in grado  di poter fare cose che non aveva mai lontanamente sognato. Di conseguenza non ha la benché minima idea di come si faccia a gestire un dono tale, e per scoprirlo si affida Miranda, sua zia. Lei è più brava, esperta. Ed è in grado di poter aiutare sua nipote e indirizzarla verso un corretto uso della magia.  Le cose non saranno così semplici, soprattutto quando le figure di Diego e Manuel arriveranno a scombussolare e stravolgere ogni possibile piano.  E Vanessa e Miranda, entrambe ben lontane da un possibile pensiero amoroso, entrambe impegnate con altri problemi o pensieri, riusciranno a resistere alla tentazione che i due rappresentano?

Lei doveva impartire insegnamenti magici
alla nipote appena scopertasi strega.
Doveva tenere alla larga quel bel ragazzo
che viveva al di là della strada.
Che di sicuro era noioso.
Sì, noiosissimo.

Vanessa, entrando nel mondo sovrannaturale, dovrà fare i conti con una realtà differente. Inizia quindi ad allenarsi, a seguire gli insegnamenti della zia, e soprattutto deve fare in modo che le persone che la circondano non scoprano nulla, che non sospettino che lei sia in grado di generare della magia solo scoccando le dita, solo desiderandolo.
Potrebbe sembrare difficile, e a volte lo è, ma le persone che non sono mai state a contatto con avvenimenti o credenze simili sono scettici fin dall’inizio.  Sarà in grado Vanessa di passare inosservata? 

[…]
e Manuel aveva fatto capire loro a
chiare lettere che certe cose per lui
non esistevano. Erano fantasy.

“Le streghe della porta accanto” è un romanzo allegro e spiritoso, uno scritto decisamente umoristico. Diverso dai vecchi romanzi che avevo avuto modo di conoscere e leggere della stessa autrice, ma che ho apprezzato ugualmente. Lo stile è sempre lo stesso, impeccabile ed elegante, ma il racconto è decisamente più leggero. I personaggi, che abbiamo modo di leggere attraverso i diversi POV alternati, sono tutti interessanti e riescono a far affezionare il lettore,  cosa che non tutti riescono a fare. Anonima Strega affronta come sempre il fantasy in modo interessante e non convenzionale, e questo è un particolare che ho sempre apprezzato. In questo romanzo ci regala ilarità, tocchi di magia e episodi d’amore che meritano di essere conosciuti.

Linda.

  • 39
  •  
  •  
  •  
  •  
    39
    Shares
  • 39
    Shares

One Comment on “Recensione: “Le streghe della porta accanto” di Anonima Strega.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *