Ciao trattine, vi piacciono i Fantasy? Ne cercate uno da leggere tutto Italiano? Beh, forse posso aiutarvi, in questi giorni ho letto Il marchio del serpente – Le cronache del reame incantato di Alberto Chieppi; è il primo libro di una nuova saga fantasy, composta da 5 volumi e che ci condurrà in un regno incantato a combattere con maghi stregoni e non solo, scopriamo insieme la

SINOSSI

Sam è un teppistello quindicenne che vive nei sobborghi milanesi, passando le giornate saltando la scuola e vagando per la città senza meta. Una notte, la sua intera esistenza viene stravolta quando l’avvenente vicina di casa lo salva dal tentativo di rapimento da parte degli Spector. Sam scopre così di essere uno stregone destinato a salvare il Reame Incantato dall’oppressiva tirannia del Cancelliere Magnus Paladin, a cui gli Spector rispondono. Incredulo ma convinto a scoprire la verità sulle proprie origini, Sam attraversa il portale magico che lo catapulta in un mondo pericoloso abitato da maghi e stregoni in perenne rivalità. Sirio Paladin, figlio minore del Cancelliere, vive invece all’ombra del nome della sua potente famiglia e dei fratelli ben più abili e coraggiosi; il giovane mago, durante il suo addestramento, resta coinvolto in un complotto ai danni del padre che cercherà di sventare con ogni mezzo. I due ragazzi scopriranno, ognuno a suo modo, che le loro vite sono in balia di forze oscure e che dovranno lottare per salvarsi e trovare il loro posto in un mondo popolato da goblin pasticcioni, misteriose confraternite e draghi terrificanti, proprio mentre un antico male viene liberato e minaccia di distruggere l’intero Reame Incantato a capo di un esercito di orchi, non-morti e uomini lucertola.

RECENSIONE

Ammetto che come lettrice sono, a volte, difficile, devo leggere un determinato tipo di libro quando ho un determinato umore per poterlo apprezzare, e per i Fantasy in particolare devo essere ben disposta, ne ho letti, ne ho apprezzati, e sicuramente continuerò a leggerli, ma non sono il mio genere, devo veramente essere attratta dalla storia. Quando ho ricevuto il file per la recensione mi sono detta, oh mamma!!! Qui abbiamo un Harry Potter nostrano, (lo conosco solo perché mio nipote mi ha costretta a vedere i film ai tempi) ma come faccio a giudicarlo se non ho letto l’originale? E ora? Potrò basarmi sul film? Quindi, da brava, ho fatto le mie ricerche, ho studiato un po’ qua un po’ la e poi ho cominciato la mia lettura… quindi, premesso che il fantasy non è il mio genere, e che, molto probabilmente, non avrei comprato e letto questo romanzo per diletto cercherò di essere più imparziale e obbiettiva possibile.

Lasciatemi subito dire che già sfogliando le prime pagine ho capito che stavo leggendo una storia studiata nei dettagli, con tanto di Cartografia del Reame Incantato, che aimè sul kindle non è leggibilissima ma torna utile, soprattutto per chi come me vuole entrare nella storia, man mano che leggevo mi trovavo a pensare anche al Signore degli Anelli (anche di questo ho solo visto il film) oltre che al maghetto Potter, credo si possa definire una bella via di mezzo.

La storia parla, come avete letto nella trama, principalmente di due giovani, Sam, cresciuto tra i sapient, ovvero noi umili umani, che, dopo essere stato salvato dalla sua vicina dall’attacco di due spector, due maghi incaricati di trovare il giovane e rapirlo, scopre in realtà essere uno stregone allontanato dal Regno incantato da piccolo,

Non c’é più tempo per cosa?” esclamò Sam che ancora stentava a credere alle parole di Melania.
“Tu devi raggiungere la Confraternita! Devi entrare nel Reame Incantato e salvarci dalla nostra prigione. Devi ridarci la libertà!” disse la ragazza in un sussurro che sembrava quasi una supplica.

e Sirio Paladin, un giovane mago che cerca di trovare la sua strada malgrado l’importanza del suo cognome, suo padre infatti è il Cancelliere, l’uomo più influente di tutto il Regno Incantato.
Ma c’è un terzo personaggio, Mephisto, uno stregone molto potente intrappolato nell’Aldilà, una prigione magica che condivide con creature ritenute malvagie come: goblin, orchi o draghi.

Intraprenderemo questo viaggio nel Regno attraverso le vite di questi tre personaggi, che correranno parallele per gran parte della storia, studieremo rituali di stregoneria a Sepulchria, la scuola di stregoneria o impareremo i segreti della divinazione a Sanctuaria,

mentre nell’aldilà Mephisto cercherà il modo di sconfiggere le Sentinelle ed evadere dalla sua prigione, con l’aiuto del piccolo goblin Zuk, e la complicità del drago Thanatos

Molto dettagliato e descrittivo, pieno di personaggi ben caratterizzati, la trama si sviluppa lentamente nel corso della lettura, quasi come viverla minuto per minuto, entreremo nelle vite dei due giovane e i loro amici, conosceremo il mondo della magia attraverso le loro esperienze, e cercheremo di scoprire quale sarà il loro destino.

Nell’oscurità di alcune vie poco battute, un uomo si muoveva furtivo, passando dall’ombra di un edificio all’altra. L’uomo aveva il cappuccio della veste nera calato sul viso per nascondere i propri lineamenti e non farsi riconoscere…

…Sgocciolando copiosamente sul pavimento polveroso, l’uomo avanzò; l’ingresso si apriva su un’ampia stanza dalle cui finestre sbarrate filtravano sottili lame della grigia luce esterna che gli permisero di guardarsi attorno. La stanza era completamente vuota, eccezion fatta per la grande quantità di polvere e ragnatele ed una vecchia e logora poltrona. Su di essa, sedeva la persona che l’uomo doveva incontrare. Per alcuni interminabili minuti, rimasero entrambi immobili ed in silenzio. Lo scroscio della pioggia battente e il rombare dei tuoni preceduto dal fragore dei lampi sembrò dissolversi in quel frangente carico di tensione.

Decisamente un ottima lettura, con un solo ed unico difetto, malgrado sia un lungo viaggio, non si arriva alla fine, dobbiamo quindi aspettare il secondo volume, che arriverà, se tutto va bene, entro la fine dell’anno, per scoprire cosa succederà ai nostri beniamini.
Preparatevi allora un bel bicchiere di Melaspina o di succo di Barbaliegie e godetevi la lettura.

Paty Pat

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *