Sarah Morgan è tornata con “New York all’improvviso, quarto volume della serie “Da Manhattan con amore. Un nuovo bellissimo capitolo della saga ambientata nel centro più in del mondo.  

Titolo: New York all’improvviso

Autore: Sarah Morgan

Titolo originale: New York, Actually

Serie: Da Manhattan con amore, Vol.4

Editore: HarperCollins Italia

Genere: Contemporary Romance

Data di pubblicazione: 22 febbraio 2018

Link di acquisto: Amazon

SINOSSI

Molly, giornalista a New York, tiene una rubrica di consigli su una famosa rivista e si considera un’esperta nelle relazioni di coppia… a patto che si tratti di quelle degli altri! Ancora scottata dalla sua ultima storia, finita male, non ha alcuna fretta di trovare un fidanzato e l’unico amore della sua vita è Valentine, un bellissimo cane dalmata. Daniel è un cinico avvocato divorzista convinto che la vita a due sia una pessima idea. Nei rapporti con l’altro sesso ha una sola regola: non lasciarti coinvolgere, e nessuno si farà male. Ed è una regola che ha intenzione di seguire anche quando si ritrova a prendere in prestito il cane della sorella per conoscere la donna affascinante che vede correre tutte le mattine in Central Park. Sia Molly che Daniel sono certissimi di sapere tutto sull’amore… ma quando si incontrano, tutte le loro convinzioni crollano come un castello di sabbia.

RECENSIONE

«Non è questo l’obiettivo finale? Quello che tutti sogniamo? Incontrare qualcuno che ci ami per quello che siamo? Senza pseudonimi, senza identità fittizie, senza maschere e senza ipocrisie. Solo la verità.»

Certezze, certezze, certezze. È una parola chiave che, con i romanzi di Sarah Morgan, si può ripetere all’infinito. Un’ennesima certezza è infatti il nuovo capitolo della bellissima serie Da Manhattan con amore, edito da HarperCollins, forse il romanzo che più mi ha toccato dell’intera saga.

Una trama apparentemente ordinaria, che cela però due protagonisti straordinari, Molly e Daniel, che mi hanno accompagnata, alternandosi, durante tutto l’arco di questa piacevole lettura.

Molly è una psicologa comportamentale, fuggita dall’Inghilterra a causa di uno scandalo che ha minato la sua già scarsa fiducia nell’amore e la sua capacità di gestirlo. A New York si è creata una nuova vita, sfruttando il suo secondo nome nella vita di tutti i giorni e lo pseudonimo di Aggie sul suo blog. Un blog di grandissimo successo, nel quale si dedica a fornire consigli e supporto ai numerosi utenti che hanno evidenti problemi sentimentali. Un’esperta di relazioni che è completamente negata per le relazioni insomma, o almeno così lei si reputa.

A ridimensionare il tutto interverrà Daniel Knight, un avvocato divorzista di grido, che dalle relazioni si tiene a distanza. Ogni giorno infatti, nel suo studio e in tribunale, vede con i propri occhi quanta sofferenza comporta una relazione mal assortita, soprattutto se ci sono di mezzo bambini, come è capitato a lui e alle sue due sorelle. Il suo lavoro è una missione quindi, ma anche un monito a non commettere mai l’errore dei suoi genitori.

Eppure Molly, con le sue gambe lunghe e il grande amore per Valentine, il suo fidato dalmata, lo scuote e lo attira al punto da farsi prestare un pastore tedesco dalle sue sorelle, che si occupano di trovare famiglia agli animali abbandonati, pur di avvicinarla a Central Park, dove ogni mattina la vede correre.

Tra una chiacchiera e un’altra, un the caldo sorseggiato su una fredda panchina e l’amicizia tenera e chiassosa scattata fra i due cagnoloni, Molly e Daniel impareranno a conoscersi e rimescolare tutte le certezze che credevano di possedere in merito alle loro vite.

Perché forse l’amore non è un sentimento definito, che si possa incasellare in uno schema, ma è l’insieme di tante piccole cose, di cui magari all’inizio non ci rendiamo neppure conto.

Questo non è un libro sul colpo di fulmine, ma è una riflessione su come l’amore sia un sentimento che matura a poco a poco, e si basa sulla fiducia e sulla sintonia, sul poter contare su una persona e sul desiderarla fisicamente.

«Non vedo l’ora di rivederlo. Quando non sono con lui, lo penso. Se mi capita qualcosa di buffo o di interessante gli mando subito un’email, perché mi piace condividere i piccoli momenti della vita con lui. E Daniel mi sta a sentire. Non avevo mai conosciuto un uomo capace di ascoltare come fa lui. A volte ho la sensazione che capisca quello che voglio dire ancora prima di me. Non avevo mai avuto un rapporto così. Semplice, spontaneo, privo di complicazioni. Non saprei nemmeno come definirlo. Non esistono termini per spiegare quello che sta succedendo

Attorno a Molly e Daniel compaiono meravigliosi parenti e amici, in puro stile Morgan, tutti in qualche modo coinvolti nelle dinamiche dei protagonisti e soprattutto amici con la A maiuscola, spalle su cui piangere e solide basi nei momenti di difficoltà.

Come non mi stanco mai di ripetere, leggere Sarah Morgan fa sempre bene all’anima, perché con la semplicità e la genuinità delle sue storie riesce a toccare le corde giuste e a far innamorare di tutti i personaggi che descrive, non solo dei protagonisti.

A chi è rimasto al terzo libro di questa dolce serie ambientata a New York consiglio vivamente di lasciarsi conquistare anche da questa nuova coppia. A chi invece non l’ha ancora iniziata suggerisco di correre ai ripari partendo dal primo libro, Su e giù per Manhattan. Non ve ne pentirete.

Veronica Palermo

  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

2 Comments on “Recensione: New York all’improvviso di Sarah Morgan”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *