Sara Mangione ci presenta il suo nuovo libro: Ogni mia radice. Il primo volume della serie Jackson’s Ranch.

Ogni mia radice è il primo libro della serie Jackson’s Ranch. Dal nome mi viene da pensare che gli altri volumi saranno dedicati agli altri fratelli e non mi dispiacerebbe scoprire qualcosa di più sulla famiglia Jackson e su tutti i vari componenti. In questo primo capitolo conosciamo Einar e Ilia, due personaggi che hanno tanto da raccontare, iniziando dal loro passato.

ogni mia radice

Titolo: Ogni mia radice
Autore: Sara Mangione
Editore: Self Publishing
Genere: Romanzo Rosa
Link d’acquisto: Amazon

Trama:

Misurato, controllato e passionale.
Einar Jackson vive a Seattle da ormai troppi anni e il ranch della sua famiglia è tutto ciò che gli manca. Quando torna in Wyoming non si aspetta di ricominciare a credere nell’amore, di riscoprire la passione tenuta sepolta per anni e di trovarla in Ilia. E non dovrebbe desiderarla… perché è sua sorella.

Seria, selvaggia e intrattabile. Pochi sorrisi e zero smancerie. Ilia è una ragazza che vive l’attimo, è capace di isolarsi in un gruppo di persone, ma di rispondere in modo impulsivo a chiunque. A costo di proteggere chi ama si trova a fare scelte difficili. Non poteva prevedere di riscoprire sentimenti e attrazione che aveva tenuto nascosti per molti anni.

Obbligati nel ranch possono costruire un nuovo rapporto e mettere nuove radici. Confidenze, passione e un passato che sembra tormentarli, li spingerà a intrecciare le proprie vite come mai prima.

Recensione:

I Jackson sono una numerosa famiglia del Wyoming, vivono in un Ranch allevando cavalli e coltivando le loro terre. Einar, Nolan e Milo sono i figli biologici di Brenda e Vince, mentre Ilia e Joel sono stati adottati. Ilia, la nostra protagonista insieme a Einar, non solo è la più piccolo ma è anche l’unica figlia femmina, perennemente coccolata da tutti loro. Sia lei che Einar hanno deciso di allontanarsi dal ranch per vivere in città, ma ben presto fanno ritorno a casa ed è qui che inizia la nostra avventura.

Per i due ritrovarsi a vivere sotto lo stesso tetto vuol dire far riaffiorare vecchi ricordi, che non erano mai sopiti, portando alla luce un’ovvietà: non si sono mai considerati fratello e sorella. Sono sempre stati attratti l’uno dall’altro, hanno sempre voluto stare insieme e scoprire cosa sarebbe potuto succedere, ma non hanno mai avuto modo di scoprirlo. A trattenere la passione che potrebbe sfociare tra i due è la paura di far soffrire i genitori, soprattutto uno dei due che si è sempre mostrato un po’ più restio ad accettare la loro attrazione, e la paura di non essere abbastanza per un’eventuale storia d’amore.

E quando i nostri occhi si incrociarono ancora
una volta, scelsi di accantonare gli anni che ci
avevano divisi e di tornare per un momento a
essere quelli di sempre.

Ogni mia radice è un romanzo che si legge velocemente. I capitoli, a POV alternati, scorrono in modo fluido e veloci. Lo stile è abbastanza semplice e scorrevole ma riesce a incuriosire il lettore, soprattutto grazie a piccoli indizi e curiosità che vengono disseminati tra un capitolo e l’altro. Ho apprezzato molto la caratterizzazione dei personaggi, sia dei due protagonisti che del resto della famiglia. Non sempre quando ci sono tanti personaggi è facile riuscire a far emergere parti di loro attraverso la narrazione di qualcun altro, eppure sono riuscita a estrapolare ed evincere i loro sentimenti, le loro azioni e talvolta i loro sentimenti.

Una piccola nota negativa l’ho trovata nella narrazione di alcuni momenti che, a mio avviso, avrebbero meritato un po’ di attenzione in più. In questi punti ho trovato la narrazione di Sara Mangione un po’ troppo frettolosa, come se si volesse arrivare subito alla soluzione senza soffermarsi troppo sulle emozioni, sui pensieri o sui dettagli che avrebbero reso quelle scene più interessanti e che avrebbero avuto di sicuro un maggiore impatto nel lettore.

Linda.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *