Buon pomeriggio trattine! Oggi Veronica ci parla in anteprima di TRAMONTO A CENTRAL PARK (Da Manhattan con amore Series, Vol.2) di Sarah Morgan

SINOSSI

Da quando si sono messe in proprio e hanno lanciato Urban Genie, una start up che si occupa di organizzare eventi, Paige, Eva e Frankie non hanno avuto un attimo di respiro. E benché occuparsi degli addobbi floreali per feste e ricevimenti di nozze non sia esattamente quello che sognava di fare nella vita, Frankie non può certo lamentarsi. L’unico problema è che lei detesta i matrimoni: non può fare a meno di associarli a una sensazione di disagio, di disastro imminente. Per lei l’amore non è mai stato una priorità, l’unica passione che abbia mai conosciuto è quella per i fiori e i giardini, e gli uomini non le interessano. Si sente a proprio agio solo con Matt, che per lei è come un fratello maggiore. Certo, è attraente e innegabilmente molto, molto sexy, ma il loro è un rapporto platonico, nient’altro che una solida amicizia… Allora perché il cuore le batte così forte ogni volta che sono insieme?

RECENSIONE

Dopo la magica trilogia sugli affascinanti fratelli O’Neil, dopo la meravigliosa ambientazione della trilogia Puffin Island, Sarah Morgan questa volta ci porta nella città che rappresenta il sogno di molte persone: New York. La saga Da Manhattan con Amore, che può essere considerata una sorta di spin-off della Puffin Island, è approdata in Italia grazie alla Harper Collins e il 21 settembre potrete gustarvi il secondo libro, Tramonto a Central Park.

Le inguaribili romantiche non potranno fare a meno di essere attirate già dalla copertina: colori tipici del tramonto, Central Park, una coppia che si bacia…chi non vorrebbe trovarsi lì almeno una volta nella vita?

Se a tutto questo aggiungiamo il fatto che Sarah Morgan è un’assoluta garanzia…il gioco è fatto.

Abbiamo conosciuto Frankie e Matt già nel primo libro della saga, Su e giù per Manhattan, ma stavolta saranno loro i protagonisti principali. Ecco una cosa che adoro delle storie della Morgan: riesce sapientemente a costruire dei personaggi che ti entrano nel cuore libro dopo libro, lentamente, anche solo grazie a qualche conversazione o a una descrizione veloce, così che quando si arriva al libro in cui un determinato personaggio diventa protagonista si ha la sensazione di conoscerlo già bene, come se fosse un vecchio amico.

È questo che mi è accaduto anche con Matt e Frankie: sapevo già dell’animo dolce e protettivo di lui e della fobia delle relazioni di lei e avevo già immaginato che la loro salda amicizia potesse celare qualcosa di più.

Frankie è un’amica fedele, che si sacrifica sempre e comunque per gli altri, che ama il suo lavoro e lo fa anche bene. Tuttavia una famiglia non proprio idilliaca e un disastroso divorzio dei suoi genitori, con conseguente sparizione del padre e una madre che per fuggire al dolore la mette continuamente in imbarazzo con la sua vita sentimentale alquanto entusiasta, l’hanno resa diffidente verso l’amore e le relazioni, certa che siano destinati a finire dopo l’idillio dei primi tempi. Quindi perché spendere tempo ed energie in qualcosa che è destinato a sparire?

Matt è esattamente l’opposto degli uomini alpha che siamo abituate a conoscere nei romance: è sì bello e affascinante, ha sì un carattere deciso, ma è anche molto dolce, protettivo con la sorella Paige, sempre pronto ad aiutare chi è in difficoltà, e soprattutto da sempre innamorato della sua amica Frankie.

Come farà ad abbattere la corazza di Frankie? E lei, riuscirà a superare l’avversione che da sempre nutre verso le relazioni per dare una chance al suo Matt?

Non vi resta che scoprirlo leggendo questo piacevole romanzo.

Chi conosce la Morgan sa che non ha bisogno di grandi presentazioni, poiché pur non creando trame intriganti o avvincenti, ricche di colpi di scena, ed evitando anche rocambolesche scene sessuali, riesce comunque a catturare il cuore di chi la legge, regalando qualche ora in assoluta tranquillità accoccolati sul divano.

Questo libro è ambientato in estate, eppure ogni volta che leggo questa autrice l’atmosfera che mi torna alla memoria è quella delle montagne innevate del Vermont, e dunque se dovessi consigliare un posto dove leggerla di sicuro non sarebbe sotto l’ombrellone.

Come sempre la storia è narrata in terza persona dai pov di entrambi i protagonisti, con qualche interludio qui e là da parte delle amiche della protagonista, Paige ed Eva, la prima conosciuta approfonditamente in Su e giù per Manhattan e la seconda, inguaribile romantica, di cui leggeremo in seguito. Perché si sa, nella nascita delle sue meravigliose storie d’amore la Morgan fa sempre mettere lo zampino alle amiche o ai familiari di turno, e la cosa è spassosissima per me.

Tra una risata e un battito di cuore, tra l’afosa e caotica New York e la pace di Puffin Island, tra una gatta demoniaca e un appuntamento rubato, sono sicura che anche questa volta Sarah Morgan non vi deluderà.

Veronica Palermo

  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *